Bia, la sfida della magia

Tempo di lettura: 3 minuti
Bia, la sfida della magia, recensione di Shoujo Love

Titolo originale: Majokko Megu-chan
Categoria: Serie TV
Genere: Fantasy, Maho Shoujo
Serie Collegate: Nessuna
Tratto da: Majokko Megu-chan di Shigeto Ikehara
Edito in Italia ??
Rating: ? Adatto a tutti
Voto: 7

Trama

Per decidere chi è adatta al ruolo di prossima regina delle streghe, Bia e Noa vengono mandate sulla Terra e, dopo un certo periodo, dovranno ritornare nel regno della magia per disputare la sfida che deciderà la vincitrice. Per facilitare la loro permanenza sulla Terra, le ragazze vengono accolte nelle famiglie di due streghe: Bia viene accolta dalla famiglia di Mami Kanzaki (Japo) e Noa da quella di Kilia.

Le due streghe vivono con stili di vita diversi, a cui le due ragazze fanno fatica ad abituarsi. Bia vive in una famiglia felice in cui Mami è una casalinga soddisfatta. La strega in esilio accoglie Bia come un membro della famiglia: con un incantesimo, fa credere ai propri familiari che Bia è la loro primogenita. Noa, invece, vive con Kilia che ha un matrimonio infelice e che mette in evidenza tutti i lati negativi degli umani.

Bia, Noa, Robi, Apo e Ciosa, protagonisti dell'anime Bia, la sfida della magia
Bia, Noa, Robi, Apo e Ciosa, protagonisti dell’anime Bia, la sfida della magia

Per giudicare meglio le candidate, la regina delle streghe manda un giudice: Chou-san (Ciosa) che deve assegnare dei punti alle ragazze e sorvegliarle per fare rapporto alla regina. Il mago, però, favorisce Noa e continua a intralciare Bia, spiandola in continuazione per vederla svestita.

Nonostante i continui favoritismi sia da parte di Chou-san che di Kilia, Noa si dimostra una rivale attenta, capace e molto leale, che preferisce vincere con le sue forze piuttosto che con l’inganno.

Dopo qualche tempo, le due ragazze mostrano di collaborare bene tra di loro e si aiutano reciprocamente, riuscendo sempre a smascherare Chou-san e i suoi aiutanti, ovvero la gatta Furu-Furu e il corvo Kurou. Ma presto arriva il momento di determinare la vincitrice della sfida per il posto di regina. Chi sarà? La gentile e divertente Bia oppure la fredda e leale Noa?

Personaggi

Meg Kanzaki/Bia

Meg Kanzaki/Bia, protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Meg Kanzaki/Bia

Non Gou/Noa

Non Gou/Noa, protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Non Gou/Noa

Rabi e Apo Kanzaki

Rabi e Apo Kanzaki, protagonisti dell'anime Bia, la sfida della magia
Rabi e Apo Kanzaki

FruFru e CraCra

FruFru e CraCra, protagonisti dell'anime Bia, la sfida della magia
FruFru e CraCra

Choo-san/Ciosa 

Choo-san/Ciosa , protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Choo-san/Ciosa

Mami Kanzaki/Mami

Mami Kanzaki/Mami, protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Mami Kanzaki/Mami

Sig. Kanzaki/Papà Japo

Sig. Kanzaki/Papà Japo, protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Sig. Kanzaki/Papà Japo

Yoko

Yoko, protagonista dell'anime Bia, la sfida della magia
Yoko

Anime VS Manga

⚠️ Attenzione a possibili spoiler

Bia, la sfida della magia – Anime

  • Il filo conduttore è lo stesso, ma gli episodi sono stati inventati per prolungare la durata dell’anime.
Differenza dell'anime Bia e la sfida di magia ed il manga Majokko Megu-chan

Majokko Megu-chan – Manga

  • Il manga ha 5 volumi e la storia è decisamente più breve.

Opinioni

A cura di Serenella

Storia: 7
Originalità: 7
Disegni: 6
Edizione Italiana: 6

Majokko Meg chan è un’anime tratto da un manga mai pubblicato in Italia, ma edito solo in Giappone. Il manga è di soli 5 volumi ed è quindi molto breve, mentre l’anime si compone di 64 episodi, di cui 8 mai trasmessi in Italia. La storia segue le avventure di Meg (Bia) e Non (Noa), due streghe in competizione per il ruolo di regina, che devono fare i conti con il giudice e mago Chou-san, che intralcia Meg e favorisce Non. Nel corso della storia, Meg impara ad amare gli umani e in special modo la famiglia Kanzaki (Japo) che la ospita. Anche Non, dopo un iniziale disprezzo per gli umani, inizia a comprenderli meglio. L’animazione non è male, anche se fatta metà anni ’70 e somiglia ai disegni del primo volume del manga. Le musiche sono tipicamente anni ’80, anche se mi aspettavo qualcosa di più divertente come sigla di apertura. L’anime ha una serie di peculiarità: è il primo della serie “maghette”, tratta molti temi importanti, come il suicidio e la violenza, che sono evidenziati negli 8 episodi mai trasmessi da noi. Sono presenti anche altri temi, come l’amore, l’amicizia e la famiglia. L’anime ha come target un pubblico adulto e adolescenziale. Lo si vede dai comportamenti di Meg, che spesso ammicca, ha pose e gesti maliziosi, fa il bagno e dorme con una vestaglia trasparente. Oppure basta guardare Choo-san, che incarna il tipico pervertito, che spia Meg per vederla svestita, in biancheria e che trova ogni mezzo per imbarazzarla in pubblico. Bisogna dire che questo voyerismo è stato accentuato dai fanservice, che disegnano Meg in pose provocanti o peggio che sono molto diffusi sulla rete. Curiosità: anche il testo della sigla originale accenna al voyerismo. Ci sono inoltre alcune similitudini con l’anime Sugar Sugar Rune.

Anime Giapponese

Titolo originale: Majokko Megu-chan
Titolo Kanji: 魔女っ子メグちゃん
Anno: 1974 – 1976
Stato: Concluso, 72 episodi

Anime Italiano

Titolo: Bia – La sfida della magia
Anno: 1981
Stato: Concluso, 72 episodi, di cui 7 mai trasmessi

Colonne Sonore

Soundtrack Giapponese

Opening

Majokko Megu-chann, di Yoko Maekawa

Ending

Hitoribocchi no Megu (ひ と り ぼ っ ち の メ グ; Megu è tutto solo), di Yoko Maekawa

Sigla italiana

Bia – La sfida della magia, di Andrea Lo Vecchio e I Piccoli Stregoni


Credits

Fonte consultata: Shigeto Ikehara, Majokko Megu-chan , Toei Animation, 1981

Summary
Article Name
Bia, la sfida della magia
Description
La recensione dell'anime di Bia, la sfida della magia con trama, personaggi, differenze anime e manga, opinioni, info anime italiano e giapponese e colonne sonore.
Author
Publisher Name
Shoujo Love
Publisher Logo

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>