2 ricette giapponesi da provare durante le feste

Tempo di lettura: 2 minuti

In questo clima di festa e di “dolce far niente” è bello cimentarsi in qualcosa di insolito, magari cucinando qualche piatto tipico giapponese.

La cucina orientale è molto differente dalla nostra, per abbinamenti e tipologie di prodotti, ma non è così difficile come sembra. Ecco un paio di ricette che potete provare.

Noodles

Noodles in Full Moon wo Sagashite
Noodles in Full Moon wo Sagashite

Ingredienti:

  • 150g germogli di soia
  • 250g spaghetti di soia
  • 10g salsa di soia
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperoncino dolce
  • 1 cipollotto
  • 1 carota
  • 1/2 scorza di lime
  • 600g petto di pollo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale grosso

Procedimento: tagliare a listarelle sottili la carota, il peperone, il cipollotto e il peperoncino dolce. Cuocete alla piastra il petto di pollo spennellato d’olio e insaporito col sale. Quando sarà cotto, tagliatelo a bastoncini. In un’altra padella mettere le verdure precedentemente tagliate e fatele stufare per qualche minuto. A fuoco spento aggiungete il pollo. In una pentola portate a ebollizione l’acqua e cuocete gli spaghetti di soia (seguendo le istruzioni della confezione) e poi uniteli al condimento appena preparato. Accendete a fuoco basso e aggiungete i germogli di soia e la scorza del lime.

Dorayaki

Un dorayaki ripieno di azuki
Un dorayaki ripieno di azuki

Ingredienti:

  • 180g acqua a temperatura ambiente
  • 240g farina 00
  • 150g zucchero a velo
  • 2 uova
  • 3g lievito in polvere per dolci
  • 20g miele

Procedimento: versate in una ciotola la farina, lo zucchero a velo, il lievito per dolci, le uova, il miele e l’acqua. Ora mescolate tutto con una frusta, prima adagio e poi energicamente fino ad ottenere un composto privo di grumi e fluido. Scaldate una padella antiaderente e ungetela con dell’olio, quindi versate 1 mestolo di composto. Cuocete a fuoco vivace per circa 3 minuti, fino a che non compaiono delle bollicine sulla superficie; ora girateli e terminate la cottura per 1 minuto. I dorayaki sono pronti, potete gustarli singolarmente o, come vuole la ricetta originale, unirli a panino e farcirli con la crema di fagioli azuki!

Voi quale ricetta preferite? Se provate una di queste ricette a casa, ricordatevi di taggarci su Facebook e Twitter!


Credits

Immagini: photo credits: marcotogni.it

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>