Amori quasi impossibili: quando ci si innamora di una star

Tempo di lettura: 3 minuti

In un articolo del blog si è parlato degli amori proibiti, ovvero l’amore tra la protagonista e il proprio professore; oggi propongo un altro tipo di amore che più che proibito, sembra essere quasi impossibile perché il “nostro” lui è una star! Quante volte hai invidiato una delle seguenti protagoniste?

Nana Komatsu

Nana Komatsu una delle protagoniste di Nana
Nana Komatsu una delle protagoniste di Nana

Tutti la conoscono e l’hanno amata e forse anche odiata per la sua ingenuità. Nana Komatsu è una delle protagoniste del famoso manga di Ai Yazawa, Nana. Nana, ha venti anni ed è una ragazza allegra e genuina, l’unica sua “colpa” è quella di innamorarsi un po’ troppo facilmente, ma chi resisterebbe a tutti quei cantanti?. Nana, infatti, non è solo circondata da Yasu, Nobou e Shinichi che, insieme all’altra protagonista Nana Osaki, formano il gruppo punk dei Blast, ma anche da Ren, Takumi e Naoki che insieme a Reira formano il gruppo dei Trapnest. Il triangolo amoroso non tarda ad arrivare e la nostra Nana si trova in un vortice di nuove e forti sensazioni che l’avvicineranno prima a Takumi e poi a Nobu.

Riko Koeda

Riko protagonista di bugie d'amore
Riko protagonista di bugie d’amore

Soprannominata mush (mushroom=fungo), Riko è la protagonista del manga di Kotomi Aoki, Kanojo wa Uso wo Aishisugiteru, edito in Italia dalla Planet Manga con il titolo Bugie d’amore ed ancora in corso. Riko è una ragazzina di sedici anni che forma con due suoi amici una piccola band senza però inizialmente ricavarne successo. Tutto cambia quando per strada incontra un ragazzo misterioso che le chiede immediatamente di diventare la sua ragazza e Riko…accetta! La ragazza non sa infatti che il suo nuovo boyfriend non è altro che Aki, compositore musicale artefice dei successi di una delle band più famose del momento: i Crude Play. Dopo l’incontro con Aki la vita di Riko cambierà ma la ragazza non sa ancora quante difficoltà dovrà affrontare.

Kilari Tsukishima

Kilari protagonista di Kirarin Revolution
Kilari protagonista di Kirarin Revolution

Kilari è la protagonista del manga di, Kilari, edito dalla Star Comics e ormai concluso. Kilari è diversa dalle precedenti eroine shojo presentate prima perché, pur essendo una ragazza molto bella ha un unico interesse: il cibo! Un giorno però, a causa di una quasi pallonata in faccia, incontra a scuola Seiji Hiwatari, che la invita ad un concerto di famosi idol. Kilari decide di andare al concerto per scoprire che i cantanti non sono altro che Seiji e Hiroto, un ragazzo che strappa il biglietto a Kilari prima che lei possa andare al concerto. Kilari, innamorata ormai di Seiji e infuriata con Hiroto, decide che c’è solo un metodo per conquistare il ragazzo: annunciare globalmente che anche lei entrerà a far parte del mondo degli idol. Ce la farà?

Kyoko Mogami

 Kyoko protagonista di Skip Beat!
Kyoko protagonista di Skip Beat!

Kyoko è la protagonista del manga di Yoshiki Nakamura, Skip Beat! inedito in Italia ed ancora in corso. Kyoko è un’eroina un po’ sui generis perché subirà una totale trasformazione non solo di stile ma anche caratteriale. All’inizio del manga viene introdotta come una ragazza dolce e dai modi gentili che fa due lavori per mantenersi a Tokyo. In realtà non tutti sanno che lei convive con il suo migliore amico, Fuwa Shotaoru, il quale aspira a diventare un idol e nel mentre sfrutta la povera Kyoko. Scoperto finalmente l’inganno del ragazzo di cui da sempre era innamorata, Kyoko, col cuore spezzato, decide di mettere in atto una propria vendetta personale! Le cose però non saranno facili per la povera Kyoko perché sembra non avere nessun talento in particolare, ma la sua tenacia e la sete di vendetta la spronano a non mollare. Riuscirà nell’impresa?

Hai letto questi manga? Quale eroina preferisci? Ingenua ma dolce come Nana e Mush, impavida come Kilari o coraggiosa e vendicativa come Kyoko? Conosci altri shojo con questi amori “impossibili”?


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>