Il grande terremoto di K?be nel manga Aruito

Tempo di lettura: 2 minuti

I manga non raccontano solo storie inventate: spesso sono la testimonianza di avvenimenti, anche catastrofici, che hanno colpito il Giappone. È questo il caso del grande terremoto che ha colpito K?be nel 1995.

Con Aruito – Moving forward, l’autrice Nagamu Nanaji racconta la vita di un’adolescente che, nonostante la grave perdita causata dal terremoto di K?be, vuole comunque avere una vita felice e spensierata.

17 gennaio 1995, ore 05:46

Il panorama di K?be
Il panorama di K?be

Il Grande terremoto si verificò il 17 gennaio 1995 alle 05:46, ora locale, nella parte sud della prefettura di Hy?go, Giappone. I tremori durarono per circa 20 secondi e l’ipocentro venne localizzato a 20 Km dalla città di K?be. Le vittime furono 6.434 e di queste, circa 4.600 furono abitanti della città di K?be, la più vicina all’epicentro e quella che subì danni maggiori. È da questo avvenimento che ha inizio la storia raccontata in Aruito: Kuko, giovane ragazza di campagna, vive a Kitano, quartiere collinare di K?be dove si è trasferita con alcuni componenti della famiglia, dopo il Grande terremoto.

Forte… Allegra… Energica… è così che sto crescendo in questa città, mamma.

Tra fotografie e disegni: K?be

I paesaggi dettagliati della mangaka
I paesaggi dettagliati della mangaka

Il manga Aruito viene da molti giudicato “lento”: infatti la trama non eccelle per colpi di scena, ma vuole analizzare e raccontare soprattutto l’aspetto interiore ed emotivo della protagonista Kuko. A causa della sofferenza che il terremoto ha portato nella sua vita, Kuko non vuole farsi sopraffare dalle emozioni e vuole evitare di mostrarsi fragile e vulnerabile. Per affrontare la vita a testa alta ha escogitato un piccolo trucco: farsi la coda di cavallo molto alta, così da essere “obbligata” a non abbassare lo sguardo! Nel manga infatti ricorre spesso la scena in cui lei, nei momenti di difficoltà, si tira i capelli per stringere la coda. Tranquilli però, perché nel manga non mancano certo gag simpatiche e batticuore per un ragazzo del quartiere. Quale che sia il giudizio personale riguardo la storia, è innegabile la grande qualità delle illustrazioni: l’autrice Nagamu Nanaji “copia” veri scorci dei quartieri di K?be! A riprova delle grandi capacità artistiche della mangaka, ogni volume del manga contiene la sezione “Galleria dei frontespizi” nella quale raccoglie le fotografie che ha usato come riferimento per disegnare le illustrazioni.

Il manga

 Le protagoniste della mangaka Nagamu Nanaji
Le protagoniste della mangaka Nagamu Nanaji

Fino ad ora in Italia sono stati pubblicati 9 volumi di Aruito – Moving forward, manga completo in 11 volumi. È uno shoujo della testata nipponica Sh?eisha, pubblicato originariamente sulla rivista Margaret dal 2011; in Italia la serie è ancora in corso, ed è pubblicato, da ottobre 2014, da Star Comics. Ora però un po’ di gossip: l’autrice Nagamu Nanaji è nata il 19 febbraio, è del segno dei pesci, ha il gruppo sanguigno 0, è sposata e ha una figlia! Dopo il debutto nel 1995 con l’opera Ai ga areba!, una raccolta di storie brevi inedita in Italia, ha sempre pubblicato su Margaret, grazie alla testata Sh?eisha.

Voi cosa preferite in un manga: una trama particolare o la qualità dei disegni?


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>