Il ritorno di Lady Oscar

Tempo di lettura: < 1 minuto

In occasione del 10th Anniversary Otomate Party 2017 è stato annunciato un nuovo progetto che ha come protagonista Oscar François de Jarjayes, meglio conosciuta come Lady Oscar.

Lady Oscar

Oscar e Maria Antonietta dalla celebre opera della Ikeda
Oscar e Maria Antonietta dalla celebre opera della Ikeda

Ambientato in Francia, negli ultimi anni dell’Ancien Régime, questo manga scende nel dettaglio della vita nella corte di Versailles e della Rivoluzione del 1789. Pubblicato per la prima volta nel 1972, Lady Oscar è un manga composto da 13 volumi, è stata poi realizzata un’omonima serie anime di 40 episodi, nel 1979. Per rinsaldare l’impegno di amicizia contro la Prussia di Federico II, Austria e Francia decidono di pensare a un matrimonio che potesse unire le due monarchie: quello tra la giovane Maria Antonietta d’Asburgo-Lorena e Luigi XVI. La loro tormentata vicenda comincia ad intrecciarsi con quella di una splendida fanciulla, Oscar Françoise de Jarjayes, una giovane nobile che il padre ha voluto educare come un uomo, perché diventasse il generale della guardia reale francese.

Il nuovo progetto

La rosa di Versailles, in tutto il suo splendore
La rosa di Versailles, in tutto il suo splendore

Lady Oscar è anche il titolo italiano per il manga Versailles no Bara di Riyoko Ikeda e per l’anime cult da esso tratto. La giovane protagonista starebbe per ritornare sulla scena, almeno in Giappone. Ad annunciarlo è stata la compagnia nipponica Otomate, specializzata in giochi a stampo romantico per un pubblico femminile, che parteciperà alla realizzazione del progetto Shiritsu BeruBara Academy ~Versailles no Bara Re*imagination che comprenderebbe un adattamento per il cinema e un gioco. Il tutto sotto la supervisione della mangaka Ikeda.

Voi vorreste rivedere la giovane combattente Lady Oscar?


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>