Intervista a: CRISPY [Cosplay]

Tempo di lettura: 5 minuti

Oggi abbiamo con noi una persona speciale, che è immersa nel mondo cosplay e che ha gentilmente accettato di rispondere ad alcune domande su questo mondo e su come lo vive. Curiosi di leggere?

Ciao Federica per iniziare la nostra chiacchierata che ne diresti di parlarmi un po’ di te nella vita di tutti i giorni (il tuo nome d’arte, cosa fai, chi sei, ecc)? In modo da conoscerti bene.

Ciao <3 Innanzitutto ti ringrazio per questa intervista è un vero piacere per me! Sono una ragazza normalissima con i suoi alti e bassi. 😀 Sono studente a tempo pieno, studio Mediazione Linguistica e Interculturale alla Sapienza di Roma e mi divido tra l’Università e lo sport; gioco a Softball nella squadra dei Red Foxes e ovviamente sono una cosplayer. <3

Federica dopo avermi introdotto te stessa nella vita reale, mi farebbe piacere sapere come ti sei avvicinata al mondo del cosplay, cosa ti ha spinto verso questo mondo?

Una dolcissima Maki vi da il benvenuto in questa intervista
Una dolcissima Maki vi da il benvenuto in questa intervista

Mi sono avvicinata al cosplay più o meno nel 2006/2007. Ero ad uno dei miei primi Romics e vedere tutte queste persone in costume mi incuriosì non poco.
Così ho deciso di provare anche io, per divertimento.
Ero curiosa di vedere cosa si provasse ad essere uno dei miei personaggi preferiti, indossando i suoi vestiti e immedesimarmi in lui.
Mi sono divertita così tanto che poi ho continuato e mai smesso. <3

Il mio primo cosplay è stato Sebastian di Kuroshitsuji ed ero così inesperta! Non sapevo che le parrucche potessero essere acquistate su internet, ci siamo girati mezza Roma per cercare un negozio che le vendesse!
Inoltre il cosplay mi stava larghissimo e avevo anche 30 kg di più rispetto ad ora. Avevamo fatto un gruppetto con più o meno tutti i personaggi ed eravamo emozionatissimi. Non eravamo perfetti ma è stato divertente.
Ci emozionavamo come bambini quando ci chiedevano delle foto o quando provavamo a farle tra di noi! XD
Abbiamo anche conosciuto moltissime persone con la quale abbiamo un ottimo rapporto ancora oggi.

Negli anni che hai realizzato e portato i cosplay hai notato delle differenze tra quando hai iniziato ad adesso? L’ambiente che avvolge questo mondo “misterioso” ti piace oppure cambieresti qualcosa?

Crispy in versione crossplay nei panni di Kazuya
Crispy in versione crossplay nei panni di Kazuya

Sicuramente ci sono state differenze a partire proprio da me; infatti ho perso una relativa qualità di peso che ha cambiato di gran lunga il risultato.
Anche a livello di praticità sono migliorata notevolmente; ho imparato a cucire e a lavorare materiali per creare armi e oggettistica. Senza contare le mie capacità con il MakeUp che sono aumentate!

L’ambiente del cosplay è un mondo particolare. Per quanto mi riguarda ho sempre avuto esperienze felici e ricordi magnifici ma c’è sempre un rovescio della medaglia, purtroppo. Alcuni fandom tendono ad essere “pesanti” e la cosa si riflette anche sulle persone il che rende alcune situazioni un po’ antipatiche, ma sono decisamente molti di più gli aspetti positivi dell’essere un cosplayer.

Se potessi cambiare qualcosa probabilmente cambierei l’aspetto del fandom e delle persone che criticano solo per il gusto di fare, senza fini costruttivi.

Recentemente sono nate tante discussioni intorno al mondo dei cosplayer, dalla rivalità con gli altri cosplayer al fatto che molte persone non dovrebbero portare un determinato personaggio per via della loro forma fisica o più in generale del suo aspetto. Qual è la tua opinione?

Per come la vedo io, ognuno è libero di fare quello che vuole. E’ vero che è “preferibile” assomigliare al personaggio scelto per essere il più simile possibile, ma questo non deve impedire alle persone di poter fare cosplay.
Le critiche purtroppo esistono, specialmente quando si parla di cosplay scoperti con vestitini, etc… ma non credo che qualcuno dovrebbe permettersi di dire ad un’altra persona cosa può e cosa non può fare.
Sono della opinione del: “vivi e lascia vivere!”.
Quello che credo sia essenziale è il divertimento.

Ricollegandomi con la domanda precedente tu come lo vivi questo hobby? E’ stato un modo per conoscere nuova gente oppure è stato fonte di stress?

Federica, o meglio Aoba e il suo concetto di Inception
Federica, o meglio Aoba e il suo concetto di Inception

Non ho mai visto il cosplay come uno stress, nemmeno quando mi sono trovata a cucire tutto il giorno prima della fiera. XD
E’ un hobby che occupa tempo e molto, MOLTO, spazio! Durante il pre-fiera casa mia sembra un cantiere per tutte le stoffe, foam e cose sparse in giro! Soprattutto per me, che cucio gran parte dei miei vestiti, ho sempre tutte le stoffe sparse per casa. Non so più nemmeno quante bruciature da colla a caldo ho sulle mani! XD

Grazie al cosplay ho conosciuto alcune delle persone più importanti della mia vita. Ho avuto l’opportunità di conoscere persone di tutta Italia e che condividono i miei interessi e siamo costantemente in contatto ed è sempre bellissimo riunirsi tutti in fiera e godersi quelle giornate assieme.

Una splendida versione di Blue Rose
Una splendida versione di Blue Rose

Per quanto riguarda la preparazione di un costume, tu come preferisci regolarti? Preferisci rivolgerti a qualcuno o ritieni che parte del divertimento sta anche nel costruire con le proprie mani il vestito e gli accessori?

Generalmente faccio tutto da me, sia vestiti che oggettistica.
Ho imparato a cucire da autodidatta seguendo video su youtube e guardando in giro.

Dipende dai cosplay che devo realizzare, mi capita ogni tanto di cercarli su internet perché mi costa di meno che realizzarli (come le divise di Haikyuu).

Sono molto pignola sul ricreare alla perfezione i particolari e spesso le versioni acquistate non li rispettano, quindi preferisco farlo da sola. XD
Stesso vale per gli oggetti. Con tanta pazienza e tanti tentativi ho trovato i materiali giusti da usare ma soprattutto quelli meno costosi!
Infatti mi sono resa conto che facendomeli da sola, risparmio qualche soldo! <3 L’unica cosa della quale non sono assolutamente capace è acconciare le parrucche! XD

Chiedo sempre a qualche amica di sistemare per me perché altrimenti farei solo danni! X°

Quali sono le fiere o gli eventi che frequenti? Tra questi quali sono i tuoi preferiti?

 La nostra Federica nei panni della idol Maki
La nostra Federica nei panni della idol Maki

Sicuramente il Romics sia ad Aprile che ad Ottobre, il Lucca Comics è una meta fissa ormai da qualche anno, il Rimini Comics e se riesco a conciliare le date con gli esami, al Festival del Fumetto (Novegro).

Le mie fiere preferite sono il Lucca Comics e il Rimini Comics. Il Lucca Comics ha una atmosfera particolare e nonostante il freddo, è piacevole. Da qualche anno abbiamo la casa all’interno della città quindi stiamo belle rilassate. Il Rimini comics è una fiera a 24 su 24h! Ci si alza tardi, si va in fiera tranquillamente e si sta in giro fino a tardi. In genere dopo essere andare a cena con gli amici,si va in sala giochi oppure a passeggiare sulla spiaggia. E’ una fiera particolare e la consiglio a chi non ci fosse mai andato!

Che consigli daresti per chi si cimenta per la prima volta nel mondo del cosplay?

Direi ai nuovi cosplayers di divertirsi. Prima di tutto il cosplay è divertimento, è conoscere nuove persone e condividere le proprie passioni! <3

Grazie mille per aver partecipato e condiviso con me le tue opinioni ed esperienze.

Per chiunque volesse conoscere meglio questa splendida ragazza può seguirla su:

Pagina Facebook

Profilo WorldCosplay

Come avete trovato questa intervista, vi è piaciuta? Chi vorreste sottoporre alla prossima? Lasciate un commento e fatemi sapere e la vostra Yumiko farà il possibile per voi ^^.


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>