Magicamente idol! Tre shojo uniti da un sogno

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si mischiano magia e un sogno, tutto diventa possibile! Lo studio Pierrot, famoso produttore anime, dei tre shojo che vorrei presentarti, è il capostipite di queste e altre storie in cui fa da protagonista la fantasia.

Le protagoniste di questi tre shojo hanno ricevuto dei poteri per potersi trasformare in ragazze più grandi, diventando tutte delle idol, chi nel canto e chi nella prestidigitazione. Sono un cult degli anni ’80 e ’90, sicuramente ne avrai già sentito parlare e se non hai letto i manga avrai visto l’anime. L’incantevole Creamy disegnato da Yuko Kitagawa e scritto da Kazunori Ito, nato come serie anime e successivamente pubblicato in due volumi, lo stesso vale per Magica magica Emi, manga di Kiyoko Arai, ma nato inizialmente come anime. Ed in ultimo Fancy Lala, manga composto da 2 volumi in Giappone e da 4 in Italia, di Rurika Kasuga, realizzato parallelamente alla messa in onda dell’anime.

L’incantevole Creamy

Yu e la sua versione idol, Creamy
Yu e la sua versione idol, Creamy

Titolo originale dell’anime Maho no tenshi Kurimi Mami, durante la messa in onda è stata fatta una trasposizione manga, Creamy Mami, edita anche in Italia. La protagonista è Yu Morisawa ha 10 anni ed è una bambina molto esuberante e un po’ maschiaccio. Un giorno vede una strana arca in cielo, così incuriosita, decide di seguirla, incontrando in questo modo il folletto Pinopino, abitante della Stella Piumata che si era perso e grazie a Yu ritrova la strada. In cambio dell’aiuto dona alla bimba una bacchetta magica, assieme a due gattini Posi e Nega, che l’aiuteranno ad usare i nuovi poteri. Così Yu, dopo aver pronunciato una formula magica, si trasforma in Creamy Mami (per l’edizione italiana solo Creamy), una bellissima sedicenne, che dopo essere stata notata da un produttore, diventerà un idol della musica. Così Yu inizierà a dividersi tra la sua vita di tutti i giorni e il magico mondo da sogno di Creamy, ma dovrà stare attenta a non farsi scoprire altrimenti perderà i suoi poteri. Piccola curiosità, l’ideogramma del nome della protagonista, Yu significa “gentilezza”. Un anime che ha sicuramente lasciato un segno, che riesce ad essere ancora oggi interessante e pieno di sorprese anche guardandolo con occhi più adulti.

Magica magica Emi

 La protagonista Mai e la sua versione Emi, con il folletto Moko
La protagonista Mai e la sua versione Emi, con il folletto Moko

Mai Kazuki, protagonista dell’anime Maho no suta majikaru Emi, è una bambina di 10 anni, dolce e sognatrice, da sempre spera di poter diventare una grande maga, come il suo mito, Emily Howell. Durante un trasloco Mai vede una strana luce ed inizia a seguirla, finché scompare all’interno di uno specchio a forma di cuore, che il nonno decide di regalarle. E’ così che Mai conosce il folletto Moko, che le dice di aver visto riflesso il suo sogno di diventare una maga e per questo le dona un braccialetto con cui potrà realizzare il suo desiderio. Grazie a questi poteri ogni volta che vuole, Mai si trasforma in Emi, una ragazza di 16 anni, che un giorno, per caso, si ritrova a salvare lo spettacolo di magia dei nonni, Magical Art. Notata da un produttore televisivo, diventerà subito una idol nel mondo della magia. Un’opera molto famosa che ha lasciato dietro di sé una discreta scia di fan, come tutti gli anime mantiene una sua morale, non bisogna aver fretta di crescere, ma imparare passo dopo passo anche continuando a sbagliare, fino a realizzare i propri sogni.

Fancy Lala

La piccola Miho e Lala, nella versione manga
La piccola Miho e Lala, nella versione manga

Maho no stage Fancy Lala, ha come protagonista Miho Shinohara (nella versione italiana Miha Izuki), una bambina di 9 anni un po’ timida e introversa, che si perde con la fantasia nelle storie che inventa e disegna lei stessa, sognando di poter diventare da grande una idol. Un giorno si ritrova ad avere due peluche a forma di dinosauro, che in realtà sono due folletti, Pigu e Mogu, capitati per sbaglio sulla Terra, chiedono a Miho di aiutarli, regalandole in cambio un album da disegno e una penna con cui la bimba può trasformarsi in Lala, una ragazza di 15 anni. Mentre si trova nei panni di Lala, viene avvicinata dalla presidentessa della Lyrical Production, che le offre di posare per un servizio fotografico. Successivamente Lala, oltre ad essere una modella, debutterà come cantante, diventando una idol completa. Storia passata un po’ inosservata rispetto alle precedenti colleghe degli anni ’80, inoltre il manga risulta molto più breve rispetto alla storia animata e con un tratto diverso nel disegno.

Hai mai visto l’anime o letto il manga di uno di questi titoli? Cosa ne pensi? Ti piace il genere magia/idol?


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>