Megumi Mizusawa: una mangaka tutta zucchero

Tempo di lettura: 4 minuti

All’età di soli 16 anni nel 1979, la Mizusawa debutta con Kokoro ni sotto sasayaite, un racconto breve che apre le porte alla giovane mangaka, fino a renderla una sensei degli shojo.

Il suo pseudonimo è Atsuko Katou ed è una mangaka dallo stile semplice e delicato, sia nei disegni che nelle sue storie, crea ragazze dolci e ingenue, protagoniste solitamente di eventi che accadono nella vita quotidiana, affrontate con purezza e semplicità. Ecco un elenco delle opere di questa ormai celebre autrice.

Opere inedite

Le tre sorelle protagoniste del manga Tera Girl
Le tre sorelle protagoniste del manga Tera Girl

Nel 1986 per la prima volta viene raccolta un’opera della mangaka e suddivisa in 5 volumi, Ponytail Hakusho. La protagonista è Yui una ragazza energica e solare, che ha una particolare abitudine, quella di legarsi i capelli con una coda alta. La vita di Yui viene sconvolta quando scopre di essere stata adottata, dovrà così affrontare la propria famiglia e le difficoltà del primo amore.

L’anno successivo, 1987 esce un’altra opera composta da 5 volumi, Sora Iro no Melody. Protagonista di questo shojo è Melody, una ragazza che ha perso entrambi i genitori e che si trasferisce in un’altra città, da un nonno che non ha mai conosciuto. Un giorno proprio a casa di quest’ultimo trova il ritratto di una ragazza che le assomiglia molto, in abiti eleganti e che porta al collo il medaglione lasciatole dai genitori. Da qui iniziano le ricerche di Melody per capire chi sia la ragazza ritratta.

Nel 1989 viene pubblicato Charm, una storia suddivisa in 3 volumi, si tratta di una commedia scolastica con protagonisti quattro amici.
Oshaberi na Jjikanwari, miniserie di 2 volumi del 1994, è un’autobiografia della mangaka, che racconta attraverso la protagonista Chika il suo primo amore delle elementari e gli avvenimenti accaduti nel periodo delle medie e delle superiori.

L’anno seguente, nel 1995, viene pubblicata un’opera di 4 volumi, Naisho no princess, in cui la protagonista è Kana che all’età di 6 anni assieme al suo migliore amico Kouki, si sono ripromessi di sposarsi quando lui sarebbe tornato dall’Hokkaido. Kana mantiene la sua promessa per 7 anni, fin quando non torna Kouki, che però non sarà più come aveva sperato la ragazza.

Nel 1997 la mangaka scrive una storia ambientata nel mondo della danza classica, Toe shoes, composta da 5 volumi. La protagonista è Kurumi Morino, che sogna di diventare una grande ballerina, ma non è facile entrare nel mondo della danza classica. Dopo anni di studio e diverse difficoltà che dovrà affrontare, Kurumi rimarrà decisa a raggiungere il suo obiettivo.

Primo volume unico dell’autrice, Caramel diary del 1999, racconta la storia di Hana, amante delle caramelle e mangaka in erba di storie romantiche, come quella che vorrebbe avere con Taro, ma Hana è troppo timida per dichiararsi e così rischia di perderlo.

Altro volume unico è Glass no mukou ni hanataba o, del 2000, suddiviso in tre mini storie.

Nel 2002 esce Ohana Moyou no One Piece, volume unico la cui protagonista è Ayuka innamorata del suo amico d’infanzia Sakamoto. Ben presto si ritroverà in un triangolo amoroso quando conoscerà Sally, una nuova compagna di classe interessata a Sakamoto.

Nel 2003 vengono pubblicate tre opere, Kirakira 100%, Kamisama no orgel, composta da 3 volumi, è una storia un po’ più matura rispetto alle sue opere precedenti. Racconta le vicende di Yumi e Kouta due studenti universitari che quando scoprono che Yumi è incinta iniziano a preoccuparsi del loro futuro e di quello del bambino. In ultimo Piyo Piyo Tenshi, serie di cui è stato pubblicato un solo volume.

L’anno successivo nel 2004, esce lo shojo volume unico Orenji Kakumei. Nat-chan è una ragazza allegra e solare che s’innamora di un ragazzo già fidanzato. Decide così di stargli vicino il più possibile e quindi entra a far parte del comitato organizzativo scolastico per la festa dello sport. I problemi non faranno che aumentare, a causa delle dichiarazioni d’amore giornaliere di un altro compagno di scuola, Touya Sakaguchi, che ruba sempre il dessert a pranzo a Nat-chan.

Nel 2007 escono due volumi unici, Daisuki! e Osanpo no Jikan. Quest’ultimo racconta la storia di An Azuki e di come cerca in tutti i modi di convincere i genitori a regalarle un barboncino nano.

3 – gatsu no Dai- 2 Botan è un volume unico del 2010 che raccoglie 4 brevi storie a tema scolastico sentimentale.

L’anno seguente nel 2011, esce un’opera di 3 volumi, Tera Girl. Satoru, Hikari e Ogami sono tre sorelle che vivono in un tempio buddhista, in cui il padre è il monaco. Il manga racconta la storia di queste tre sorelle e di come vivono la loro vita al tempio.

Nel 2014 escono i primi due josei creati dalla mangaka, Toko-san ni wa Himitsu ga Aruvolume unico e Hinako- san no Riyu Ari na Hibi, ancora in corso in Giappone.

Dal 2015 la mangaka sta lavorando al majokko Magical Dream Kirapichi 5.

Hime-chan no ribon – Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare

 I protagonisti dello shojo Hime-chan no ribon
I protagonisti dello shojo Hime-chan no ribon

Edito in Giappone dal 1990, è arrivato in Italia soltanto nel 2011 grazie alla Planet Manga. Composta da 10 volumi nel paese del Sol Levante e da 6 in Italia, quest’opera racconta la storia di Himeko Nonohara, una ragazzina piena di energia e un po’ maschiaccio, che un giorno incontra la principessa del Regno della Magia, Erika, una versione più femminile della protagonista. La principessa deve concludere un tirocinio per succedere al trono del padre, così propone a Himeko di regalarle un fiocco magico che le permette di trasformarsi in chiunque lei voglia per brevi periodi, in cambio Erika potrà seguire da lontano la vita della protagonista. In suo aiuto c’è un leoncino di pezza che ha preso vita dopo il patto tra le due, Pokotà, diventando consigliere e amico di Himeko, che deve nascondere a tutti il potere del fiocco magico. Presto però il compagno di classe Daichi Kobayashi, scopre il segreto della protagonista e decide di aiutarla. Una storia semplice e pulita, ma non il classico shojo per “ragazzine” come può sembrare, i personaggi e le avventure che ruotano intorno alla protagonista sono svariate, donando momenti di comicità, ma anche di profondità alla storia.

Kirakira 100%

I due protagonisti dell'opera, Miku e Yusuke
I due protagonisti dell’opera, Miku e Yusuke

Shojo pubblicato in Giappone nel 2011 e in Italia dalla Planet Manga nel 2013, è composto da 9 volumi. La protagonista è Miku Shinagawa, una ragazza timida e insicura di sé e del proprio aspetto, segretamente innamorata del suo compagno di classe Yusuke Shibutani. Grazie a Yutenji, un compagno di classe che inizia a darle dei buoni consigli, riuscirà a sentirsi più bella e a confessare il suo amore a Shibutani. A volte però si perde il contatto con la realtà, Miku da ragazzina timida e insicura, diventa vanitosa e superficiale, finchè non capirà cos’è davvero importante per lei.

Hai mai letto una delle opere della mangaka? Ti è piaciuta? Cosa ne pensi dello stile di questa sensei?


0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>