Manga

Canaria Child

Tempo di lettura: 2 minuti
Canaria Child di Setsuri Tsuzuki, recensione di Shoujo Love

Autore: Setsuri Tsuzuki
Target: Josei
Genere: Drama, Fantasy, Horror, Romance
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Inedito in Italia 🇯🇵
Rating: 💛 Per un pubblico maturo
Voto: 8

Trama

Mitsuki è la nostra protagonista. Il padre, creatore di bambole, venne assassinato e così, rimasta sola, viene assunta da un amico di famiglia, in un negozio d’artigianato dove vengono vendute anche le bambole del padre della ragazza. Assieme a lei lavora Yue, uno dei migliori apprendisti di suo padre; ragazzo molto chiassoso e rompiscatole contrario nel vendere le bambole del sensei ormai morto, quindi, al posto di quelle cerca di vendere le proprie che sono a dir poco orripilanti…!

Kotoi e Mitzuki, personaggi del manga Canaria Child
Kotoi e Mitzuki

Un giorno, un uomo va in negozio per comprare una bambola che gli piace e, quando sta per comprarne una, osservando la figlia del grande sensei, le confida che ogni creazione del padre assomiglia proprio alla ragazza; a quel punto Mitsuki inizia a scuotersi e il proprio braccio, solcato da un tatuaggio, inizia a diventare strano, rigido e incapace di muoversi… questo perché è stata l’unica parte del corpo della ragazza ad essere stata bagnata dal sangue del genitore scomparso. Più avanti si va a scoprire che il padre di Mitsuki era capace di creare bambole a seconda della volontà del richiedente, bambole magiche, bambole umane… e una di queste, sarà forse la figlia? Chi la vuole? Chi è Yue in realtà? E quel tatuaggio chiamato “Sigillo di Kayuu” cosa comporta e, soprattutto, che cos’è?

Personaggi

Mitsuki Kuon

Mitsuki Kuoni, personaggio del manga Canaria Child
Mitsuki Kuon

È una ragazza davvero bella e dal passato difficile. Viene presa in custodia da Yue quand’era ancora piccola, dopo la morte del padre. Determinata e molto coraggiosa porta con se, su un braccio, il sigillo di Kayuu.

Yue Nagumo

Yue Nagumo, personaggio del manga Canaria Child
Yue Nagumo

È l’apprendista di Kayuu (il padre di Mistuki). Ragazzo misterioso e dal carattere prorompente. Adottò Mitsuki quando ancora era molto piccola e anche lui porta il sigillo di Kayuu sul petto.

Kotoi

Kotoi, personaggio del manga Canaria Child
Kotoi

È un creatore di bambole. Nemico di Yue e Kayuu. È segretamente innamorato di Mitsuki e per possederla farebbe di tutto. È stato lui ad uccidere il padre della ragazza, sgozzandolo.

Opinioni

A cura di Asuka

Storia: 7
Originalità: 9
Disegni: 8

Questo manga, all’apparenza molto semplice e carino, nasconde un caos assurdo: la trama è confusionaria, si fa fatica a seguirla e i dialoghi potrebbero apparire sconnessi. Non è scorrevole, bisogna rileggere i balloon più volte per riuscire a seguire il filo logico del discorso. Secondo me l’autrice voleva esprimere troppe cose tutte insieme e quindi ne è uscita fuori una storia molto caotica. Magari con dialoghi più stretti e coincisi tutto sarebbe stato più semplice, ma, purtroppo, non è così.

Passando ai disegni invece, devo dire, che sono veramente spettacolari! Uno stile unico e originale, molto naturale e concreto. I particolari sono ben disegnati e le espressioni facciali dei personaggi trasmettono proprio i sentimenti che stanno provando. Molto espliciti e fuori dal comune e la caratterizzazione è ben organizzata e limpida; gli sfondi, poi, sono ben realizzati. In conclusione, alla fine del discorso, può risultare un buon manga ma, serve molta attenzione per seguirlo.

Consigliato a chi piace leggere storie complesse.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Canaria Child
Titolo Kanji: カナリアチャイルド
Anno: 2007
Casa Editrice: Shodensha
Rivista di serializzazione: Gensou Anthology
Stato: Concluso, volume unico

Volumi Giapponesi


Credits

Fonte consultata: Setsuri Tsuzuki, Canaria Child, Shodensha, 2007

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>