Manga

Hime-chan no Ribbon

Tempo di lettura: 4 minuti
Hime-chan no Ribbon di Megumi Mizusawa, recensione di Shoujo Love

Autore: Megumi Mizusawa
Target: Shoujo
Genere: Fantasy, Romance, School Life
Serie Collegate:
❤️ Hime-chan no Ribon Colorful (Spin-Off)
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti:
❤️ Hime-chan no Ribbon (anime, serie tv, 61 ep.)
Edito in Italia 🇮🇹
Rating: 💚 Adatto a tutti
Voto: 8

Trama

Himeko è una solare ragazzina di tredici anni, energica e anche un po’ maschiaccio. Un giorno, la principessa del Regno della Magia, Erika, che ha il suo medesimo aspetto, le fa dono di un fiocco magico, in grado di trasformarla in chiunque lei voglia, ma solo per un’ora, poi dovrà tornare ad essere Hime, se non vuole rimanere incastrata nel corpo della persona di cui ha preso le sembianze.

Himeko Nonohara e Pokota', personaggi del manga Hime-chan no Ribbon
Himeko Nonohara e Pokota’


Erika ha bisogno che Himeko testi il suo fiocco, perché per poter diventare una degna erede al trono, deve osservare per un anno un umano che fa uso dell’oggetto magico da lei inventato, annotando tutto quello che gli accade e stilando poi le sue considerazioni finali. Per fortuna, Himeko ha un valido assistente che la accompagna in questa nuova avventura e questi è Pokotà, il suo inseparabile leoncino di peluche, al quale Erika dà la vita per assolvere a tale compito.
Ma Himeko è proprio una pasticciona e presto avrà bisogno di un’altra spalla…

Personaggi

Himeko Nonohara

Himeko Nonohara, personaggio del manga Hime-chan no Ribbon
Himeko Nonohara

È una ragazzina energica e solare, incapace di comportarsi in maniera femminile, sebbene lo desideri molto. È buona e generosa, sempre pronta ad aiutare il prossimo, anche a costo di mettere a repentaglio la sua stessa vita. Dopo qualche reticenza, accetta il compito affidatole da Erika e usa il fiocco sia per capricci personali che per compiere buone azioni. L’utilizzo di questo strumento la fa crescere e maturare portandola anche a scoprire l’amore.

Pokota’

Pokota', personaggio del manga Hime-chan no Ribbon
Pokota’

È il leoncino di peluche che il padre di Hime le ha regalato al momento della sua nascita. Da allora i due sono inseparabili e quando Erika dà la vita al peluche la gioia di potersi finalmente parlare è indescrivibile per entrambi. Il suo ruolo è un po’ quello del mentore.

Daichi Kobayashi

Daichi Kobayashi, personaggio del manga Hime-chan no Ribbon
Daichi Kobayashi

È un ragazzo intelligente, bravo negli sport, dolce e premuroso, sebbene all’inizio appaia un po’ superficiale e spensierato. Nel corso della storia, Daichi si rivela un’ottima spalla per Himeko, aiutandola in diverse occasioni. Il rapporto tra i due inizialmente è un po’ complicato, ma quando Himeko salva il suo fratellino da un criminale, grazie alla magia del fiocco, Daichi inizia a guardarla con occhi diversi, accettando di aiutarla a risolvere i suoi pasticci.

Erika

Erika, personaggio del manga Hime-chan no Ribbon
Erika

È la principessa del Regno della Magia, ha lo stesso aspetto fisico di Himeko e, in qualità di erede al trono, il suo compito è quello di osservare un umano per un anno, mentre testa le funzioni del fiocco magico da lei inventato. È dolce e molto femminile ed è sempre pronta ad aiutare Himeko, anche a costo di rimetterci in prima persona.

Hikari Hibino

Hikari Hibino, personaggio del manga Hime-chan no Ribbon
Hikari Hibino

È una tredicenne astuta e vanitosa, a capo del fanclub di Daichi. È innamoratissima di lui e per questo non vede di buon occhio il suo rapporto stretto con Himeko. Grazie alla sua perspicacia riesce a scoprire il segreto di Hime, dandole filo da torcere.

Opinioni

A cura di Fu-chan

Storia: 8
Originalità: 8
Disegni: 8
Edizione Italiana: 8

⚠️ Le opinioni contengono spoiler

Hime-chan no Ribbon è uno shoujo manga dolce, divertente e ricco di magia. Le avventure di Himeko si seguono con interesse, perché è una protagonista in grado di coinvolgere il lettore, sebbene abbia a che fare con una magia non troppo articolata.
Hime è un vero e proprio maschiaccio ed è anche un po’ sbadata, infatti si caccia spesso nei guai, ma è di indole buona e si impegna sempre con tutta se stessa per aiutare gli altri. Nel corso della storia possiamo vederla maturare e riflettere su tutte le sue azioni sbagliate, ma anche fare cose straordinarie: come quando arriva a salvare la vita alla principessa Erika, mettendo a rischio la sua, gesto però che le permette di tornare ad essere Himeko (dopo esser rimasta bloccata per qualche giorno nel corpo della sua acerrima nemica Hikaru, non essendo riuscita a ritrasformarsi prima dello scadere del tempo).

Al suo fianco, oltre al fedele Pokotà, c’è anche il popolare Daichi, ragazzo intelligente e premuroso, sebbene apparentemente un po’ superficiale, il quale la aiuta sempre a levarsi dai guai e la sostiene in ogni occasione. Daichi è il primo a scoprire il segreto di Himeko e a farlo restare tale, cosa che permette ad entrambi di non perdere la memoria legata al fiocco. Tra i due si instaura un bellissimo rapporto di amicizia, un legame così profondo da sfociare in qualcos’altro alla fine del manga.

In generale si tratta di un racconto di formazione, la magia infatti è solo un mezzo usato dall’autrice per far crescere la protagonista, insegnandole, attraverso le varie situazioni, quali siano i valori e le cose davvero importanti della vita.
La caratterizzazione dei personaggi è buona e anche le loro interazioni con i “sosia” del Regno della Magia, sebbene abbia trovato la profonda amicizia tra Erika e Himeko poco giustificata, visto che trascorrono sempre le loro vite lontane l’una dall’altra. Erika, osservando continuamente Himeko, di sicuro può aver sviluppato un profondo affetto per lei, ma lo stesso non si può dire della protagonista, che almeno all’inizio vede la principessa solo una volta.

Inoltre i limiti della magia sono spesso un po’ “annacquati”, infatti Himeko non avrebbe dovuto rivelare a nessuno del fiocco magico, eppure Daichi lo scopre senza che nessuno dei due perda la memoria. In realtà queste soluzioni a favore della protagonista non mi dispiacciono affatto, anzi rendono il tutto ancora “più magico” e la magia stessa viene resa così uno strumento nelle mani di chi ne fa uso e non viceversa.

Il finale è molto dolce, in linea con la storia, e sebbene possa scendere una lacrimuccia per il saluto tra Hime e Pokotà, non c’è da preoccuparsi, perché l’espediente magico è sempre dietro l’angolo!

Edizione Giapponese

Titolo originale: Hime-chan no Ribbon
Titolo Kanji: 姫ちゃんのリボン
Anno: 1990 – 1994
Casa Editrice: Shueisha
Rivista di serializzazione: Ribon
Stato: Concluso, 10 volumi

Volumi Giapponesi

Edizione Italiana

Titolo: Hime-chan no Ribbon – Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare
Anno: 2011 – 2012
Casa Editrice: Planet Manga
Collana: Panini Comics
Prezzo: 5,90 €
Caratteristiche Edizione: pp. 300; b/n; brossura con sovraccoperta stampato su carta pregiata
Formato: 10,5 x 15 cm
Stato: Concluso, 6 volumi

Volumi Italiani


Credits

Fonte consultata: Megumi Mizusawa, Hime-chan no Ribbon – Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare, Planet Manga – Collana Panini Comics, 2011 – 2012

Summary
Article Name
Hime-chan no Ribbon
Description
La recensione del manga Hime-chan no Ribbon di Megumi Mizusawa con trama, personaggi, opinioni e info edizione italiana e giapponese.
Author
Publisher Name
Shoujo Love
Publisher Logo

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>