Manga

Hitsuji no Namida

Tempo di lettura: 4 minuti
Hitsuji no Namida di Banri Hidaka, recensione di Shoujo Love

Autore: Banri Hidaka
Target: Shoujo
Genere: Comedy, Drama, Psychological, Romance, School Life
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Inedito in Italia 🇯🇵
Rating: 💚 Adatto a tutti
Voto: 9

Trama

La nostra protagonista si chiama Asumi Kei, frequenta il primo anno si scuola superiore, e il suo sogno è quello di entrare in casa del suo compagno di classe Kanzaki Kiosuke. Vi chiederete per quale motivo voglia fare ciò, forse perché è innamorata del ragazzo? Oppure perché è solamente un impicciona? La risposta è: nessuna delle due, la motivazione è di tutt’altro genere! Il vero motivo del comportamento di Kei riguarda un anello, un anello molto speciale che si trova nella casa del compagno…

Infatti, anni prima, nella casa di Kanzaki-kun abitava un altro ragazzo, molto amico di Kei, che prima di scomparire le aveva lasciato quell’anello insieme ad una promessa. Sembra però che Kanzaki non abbia nessunissima intenzione di far entrare a casa sua la ragazza, che ogni giorno lo ricorre e lo prega di farla entrare. Infatti, anche Kanzaki nasconde un segreto: il motivo per cui non può far entrare nessuno a casa sua è… perché sua sorella l’ha resa una casa estremamente femminile, con tende rosa a fiorellini, pizzi e merletti!

Kei Asumi, Kanzaki Kiosuke, Saito e Rihito Takama, protagonisti di Hitsuji no Namida
Kei Asumi, Kanzaki Kiosuke, Saito e Rihito Takama, protagonisti di Hitsuji no Namida

Ma oltre a questo, il ragazzo nasconde un altro segreto ben più doloroso. Sfortunatamente per lui, però, Kei è una ragazza molto tenace, e il suo motto è proprio “never give-up!”; a dare man forte alla ragazza c’è anche il suo professore, Takama Saito, che in realtà è il cugino (e fratello) di Kei. Kanzaki si troverà presto messo alle strette, anche per il fatto che i due sono niente meno che vicini di casa! Altri problemi nasceranno con l’arrivo di Takama Rihito, fratello gemello di Saito e Kei, che sembra proprio odiare il ragazzo!! Come andrà a finire la vicenda? E perché per Kei, trovare quell’anello è così importante?

Personaggi

Kei Asumi

Kei Asumi, protagonista di Hitsuji no Namida
Kei Asumi

È una ragazzina molto vivace e solare, estremamente positiva e molto determinata; il suo motto preferito è “never give-up!”. Vuole assolutamente entrare in casa di Kanzaki, un suo compagno di classe. Il motivo? È presto detto: sembra infatti, che prima dell’arrivo di Kanzaki, nell’appartamento vivesse un ragazzo di nome Suwo, molto amico di Kei, con il quale si erano scambiati una promessa, e insieme a quella, due anelli. Uno lo ha Kei, mentre l’altro è nell’appartamento di Kanzaki, e la ragazza è decisa più che mai trovarlo. Ha due fratelli gemelli, Saito e Rihito. In realtà tra loro non c’è un legame di sangue, in quanto i due gemelli vennero adottati dal padre di Kei quando la loro madre, (sorella del padre di Kei), morì. Quindi in realtà, loro due sarebbero anche i cugini (oltre che fratelli) della ragazza.

Kanzaki Kiosuke

Kanzaki Kiosuke, protagonista di Hitsuji no Namida
Kanzaki Kiosuke

Compagno di classe della nostra amica, viene costantemente sommerso dalle richieste di Kei, che vuole assolutamente entrare a casa sua! Il ragazzo infatti, si è trasferito nell’appartamento di fronte a quello di Kei, dove tempo prima, viveva un suo caro amico, Suwa. Inoltre, nella casa, c’è anche un misterioso anello che Kei vuole trovare per forza. Kanzaki però, non vuole far entrare nessuno a casa sua perché la sorella l’ha arredata in modo molto femminile, con tende rosa, cuscini con pizzi e nastri e molto altro ancora. Kanzaki però nasconde un altro segreto: egli infatti, non vede più da un occhio, e a causa di ciò ha subito un grosso trauma, che lo ha portato ad abbandonare il suo sport del cuore, il basket.

Takama Saito

Takama Saito, protagonista di Hitsuji no Namida
Takama Saito

Fratello, cugino e insegnante di Kei, questo bel ragazzo ha anche un fratello gemello, Rihito. Come ho già detto, è l’insegnate di Kei e Kanzaki e presidente del club di manutenzione! È molto legato alla sorella e cercherà di aiutarla a trovare il misterioso anello; lui e Suwa infatti erano molto amici. Molto gentile e pacato, adora mangiare, soprattutto i patti cucinati dal fratello.

Takama Rihito

Takama Rihito, protagonista di Hitsuji no Namida
Takama Rihito

È il gemello di Saito, e tra i due è quello maggiormente legato a Kei, tanto da accanirsi contro Kanzaki credendo che voglia portagli via la sua adorata sorellina! È un bravo cuoco e si comporta un po’ come un padre iperprotettivo. 

Suwa

Suwa, protagonista di Hitsuji no Namida
Suwa

Questo ragazzo è colui che abitava precedentemente della casa di Kanzaki, ed è suo l’anello che Kei cerca. Molto amico di Saito, ha un legame molto profondo con Kei, anche se ancora non si capisce perché se ne sia andato.

Opinioni

A cura di Kanan

Storia: 9
Originalità: 8
Disegni: 9

Quest’opera è stata davvero una piacevole sorpresa. Sinceramente non mi aspettavo una storia così particolare e appassionante, ma nel giro di qualche capitolo mi sono dovuta ricredere. La trama è particolare e originale, molto coinvolgente e appassionante; pur essendo di base una commedia scolastica, troviamo al suo interno elementi e tematiche originali, come appunto, la storia dell’anello, del passato dei protagonisti, e i vari misteri che vengono svelati nel corso dei volumi. Non mancano ovviamente le scene comiche, dovute sopratutto alla presenza dei gemelli Saito e Rihito, che sono davvero i personaggi più spassosi del manga.

Trovo che i personaggi siano molto ben curati e psicologicamente molto ben descritti; Kei, la protagonista, è un po’ (caratterialmente) il classico stereotipo da shoujo: allegra, solare, un po’ ingenuotta, che non si preoccupa mai di nulla pur essendo molto ottimista. Ma non è solo questo, dietro la sua facciata infatti, si nasconde un animo anche molto nostalgico che porta dentro un senso di tristezza, che viene fuori sopratutto quando parla con Kanzaki. Ancora è ben da definire il rapporto con il misterioso Suwa, ma anche questo è la parte interessante del manga.

Interessante il personaggio di Kanzaki; il fatto del suo incidente, che lo ha reso quasi cieco da un occhio, lo porta a soffrire una serie di complessi che lo influenzeranno moto caratterialmente, e nel suo modo di rapportarsi con gli altri. Anche il rapporto che si instaura tra i due protagonisti è reso molto bene dall’autrice, che ha saputo descrivercelo molto bene, in tutto il suo sviluppo. Molto bello anche il tratto della Hidaka, che trovo somigli molto a quello di Higuchi Tachibana, autrice di Alice Academy; il tratto è preciso,semplice e pulito, ben delineato anche nei dettagli. Un manga davvero bello, che consiglio a tutti, data la storia originale, dolce e molto divertente.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Hitsuji no Namida
Titolo Kanji: 羔羊的眼淚
Anno: 2001 – 2003
Casa Editrice: Hakusensha
Rivista di serializzazione: Hana to Yume
Stato: Concluso, 7 volumi

Volumi Giapponesi


Credits

Fonte consultata: Banri Hidaka, Hitsuji no Namida, Hakusensha, 2001 – 2003

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>