Manga

Host Club

Tempo di lettura: 7 minuti
Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love

Autore: Bisco Hatori
Target: Shoujo
Genere: Comedy, Drama, Gender Bender, Harem, Romance, School Life, Slice of Life
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti:
❤️ Ouran Koukou Host Club (anime, serie tv, 26 ep.)
❤️ Ouran Koukou Host Club (live action, serie tv, 11 ep.)
❤️ Ouran High School Host Club – The Movie (live action, film)
Edito in Italia 🇮🇹
Rating: 💚 Adatto a tutti
Voto: 7

Trama

Liceo Ouran. Prestigioso ed esclusivo liceo il quale si può sintetizzare in due parole: ricchezza e nobiltà, ma forse non tutti sanno che in questo liceo, nell’aula di musica ha sede un Host club, formato da 6 ragazzi di alta classe con talmente tanti soldi, tempo libero e bellezza che non sapevano che farsene… Ed è proprio di questo club che la protagonista Haruhi Fujioka finirà per essere obbligata e farne parte.

Il motivo è semplice: riuscita ad entrare nel liceo solo grazie a una borsa di studio, in una giornata come tante, cerca un posto tranquillo dove riuscire a studiare ed entra nell’aula di musica che crede vuota ma invece trova i sei ragazzi membri dell’host club e Haruhi sorpresa indietreggia sempre più da loro fino a che non tocca accidentalmente un preziosissimo vaso rompendolo, il suo valore era di 8 milioni di yen. Purtroppo Haruhi non proviene da una famiglia ricca e non hai soldi per ripagarlo.

Così Tamaki, il re dell’host club o il lord, l’ha obbligata a far parte dell’host club: dovrà avere 100 clienti come risarcimento. Ma il primo guaio non tarda ad arrivare: la preferita di Tamaki, Lady Ayanokoji, non vede di buon occhio il nuovo arrivato e non esiterà a trattarla male e farle dispetti tutti a insaputa dei membri dell’host fino a quando non saranno proprio loro che riusciranno a smascherarla anche grazie alle prove raccolte dall’astuto Kyoya.

Tamaki e Haruhi, personaggi del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Tamaki e Haruhi

Tamaki non può fare altro che invitarla ad andarsene e questo causerà ad Haruhi un aumento della pena: dovrà arrivare a 1000 clienti come risarcimento per aver fatto perdere a Tamaki la sua preferita! Più tardi il lord scoprirà che Haruhi in realtà è una ragazza, dopo aver visto il suo tesserino scolastico cadutogli per terra, Tamaki rimarrà sbalordito dopo aver visto la ragazza stranamente impassibile, confessandogli inoltre di voler continuare a far parte dell’host visto che si diverte e sembra che abbia successo con le ragazze.

Ed è così che l’avventura di Haruhi in mezzo a questi 6 ragazzi tanto belli quanto assurdi ha inizio… le capiterà di vederne di tutti i colori… dai continui travestimenti a tema per intrattenere le clienti, all’entrata in scena di personaggi sempre più strani… riuscirà Haruhi a ripagare il debito che ha con l’host club? Riuscirà a ricambiare l’amore che Tamaki prova per lei? Ma soprattutto… riuscirà ad ambientarsi a tutte le stranezze che ogni giorno è costretta a vedere? 

Personaggi

Haruhi Fujioka

Haruhi Fujioka, personaggio del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love

Grazie alla borsa di studio che ha vinto ha potuto iscriversi al liceo Ouran ma a causa di un vaso rotto si vede costretta a entrare nell’host club per saldare il debito. È un personaggio molto ambiguo: è una ragazza perciò accetta di spacciarsi per un ragazzo perché dice che intrattenere e far colpo sulle ragazze potrebbe essere divertente inoltre è lei stessa a dire di non conoscere la differenza tra un maschio e una femmina. Una caratteristica che distingue Haruhi è il fatto di essere una ragazza senza peli sulla lingua, arrivando perfino a essere brutale… soprattutto con Tamaki! Inoltre è dotata di un’estrema spontaneità tanto da avere successo sia con le clienti dell’host che con Tamaki e i gemelli!

Altezza: 1,55 m
Segno Zodiacale: Acquario
Gruppo Sanguigno: 0
Materie preferite: inglese e giapponese antico
Piatto forte: stufato
Cibo preferito: sushi e ramen

Tamaki Suo

Tamaki Suo, personaggio del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Tamaki Suo

Chiamato The King o Lord, ed è stato proprio Tamaki a fondare l’host club quando era in prima superiore. È figlio del presidente della scuola e nonostante questo non ne approfitta in alcun modo, inoltre è per metà francese e per metà giapponese. Tra tutti i membri è quello che ha più ammiratrici, forse perché trova carine tutte le ragazze e ama far battere il cuore a tutte. Una caratterista che distingue Tamaki è che… è un idiota! È un narcisista passionale dalla lacrima facile infatti è molto portato per il melodramma. Nonostante a volte si comporti come un bambino di 2 anni è un ragazzo sincero, molto ottimista… una persona pura insomma! Quando Haruhi entrerà nel club diventerà il suo orgoglio tanto da definirsi il “papà” di Haruhi.

Altezza: 1,83 m
Segno Zodiacale: Ariete
Gruppo sanguigno: A
Materie Preferite: francese, inglese e storia mondiale
Cibo preferito: ramen e dolcetti della plebe

Kyoya Otori

Kyoya Otori, personaggio del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Kyoya Otori

È il vicepresidente dell’host club (soprannominato da Tamaki “mamma”) anche se in realtà è lui che prende ogni decisione in modo da trarre profitto da ogni situazione. È nella stessa classe di Tamaki e i due sono molto amici. Definito anche genio del male perché agisce nell’ombra per far si che le casse del club siano sempre piene. È quello che da meno nell’occhio a causa del suo carattere tranquillo e non si scompone mai ma nonostante questo attira molte ragazze. Kyoya non lo si può definire un personaggio tirchio ma gli piace il fatto che le cose vadano secondo i suoi piani e che lui riesca a guadagnarci.

Segno Zodiacale: Scorpione
Altezza: 1,81 m
Gruppo sanguigno: AB
Materie Preferite: fisica, inglese e tedesco
Piatti Preferiti: cibo piccante, non gli piacciono molto i dolci

Hikaru e Kaoru Hitachin

Hikaru e Kaoru Hitachin, personaggi del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Hikaru e Kaoru Hitachin

Praticamente identici nell’aspetto e molto simili nel carattere. L’unica in grado di riuscire a distinguerli è Haruhi, la quale sostiene che Hikaru sia del 10% più cattivo rispetto a Kaoru. Durante l’attività del Club amano inscenare un rapporto molto ambiguo, al limite tra fratellanza e amore, per poter attirare più clienti possibili. Una parola per descrivere il loro carattere è: brutale. Se qualcuno riscuote il loro interesse non esitano a mostrarlo, mentre al contrario sono totalmente indifferenti nei confronti delle cose e delle persone che a loro non piacciono. Quello che odiano di più è annoiarsi e quando succede pensano a giochi e scherzi crudeli da fare, agendo però sempre in coppia.

Segno Zodiacale: Gemelli
Altezza: 1,78 m
Gruppo sanguigno: B
Materie Preferite:
Hikaru: matematica, fisica e chimica
Kaoru: inglese, letteratura e arte
Piatti Preferiti: cucina italiana e piccante

Mitsukuni Haninozuka

Mitsukuni Haninozuka, personaggio del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Mitsukuni Haninozuka

Chiamato più semplicemente Honey. Nonostante sia il più anziano del gruppo sembra il più giovane del gruppo a causa del suo aspetto da bambino delle elementari… ed è proprio così che si comporta, portandosi anche sempre appresso un coniglietto di peluche dal quale non si separa mai, infatti questo aspetto provoca un senso materno dei confronti delle clienti. Possiede quella che si potrebbe definire una “dolcezza letale”, ma davvero non si capisce se la sua dolcezza sia semplicemente strana o naturale o calcolata. Può non sembrare ma è molto intelligente, è un esperto di arti marziali e anche se non sembra è capace di arrabbiarsi… provate a svegliarlo durante il suo sonnellino pomeridiano o tenerlo lontano dai dolci! Infatti Honey va letteralmente pazzo per ogni tipo di torta e i dolci in generale.

Segno Zodiacale: Pesci
Altezza: 1,48 m
Gruppo sanguigno: AB
Materie Preferite: matematica
Piatti Preferiti: torte, fragole e cibo piccante

Takashi Morinozuka

Takashi Morinozuka, personaggio del manga Host Club di Bisco Hatori, recensione di Shoujo Love
Takashi Morinozuka

Chiamato più semplicemente Mori. È un personaggio taciturno e ha sempre un’espressione seria ma ha un animo gentile ed è una persona molto calma e imperscrutabile, inoltre sembra che sia molto affezionato ad Haruhi. Fa parte del club di kendo ed È il cugino di Honey, nonché sua guardia del corpo, questo perché per secoli la famiglia di Mori ha servito quella di Honey ma anche se questa tradizione ormai non c’è più Mori continua a seguire Honey ovunque vada. Infatti si è iscritto all’host club per fare compagni a Honey, ma, nonostante questo, sembra divertirsi.

Altezza: 1,92 m
Segno Zodiacale: Toro
Gruppo sanguigno: 0
materie preferite: geografia, storia del Giappone
Piatti preferiti: piatti tipici giapponesi

Opinioni

A cura di Umi

Storia: 7
Originalità: 6
Disegni: 8
Edizione Italiana: 7

Se pensate di trovare una storia d’amore tra i due protagonisti in questo shoujo, allora rimarrete delusi… perché non c’è! O almeno, c’è anche se lievemente accennata (soprattutto da parte di lui!) perché più che concentrarsi sull’amore l’autrice ha voluto incentrare la storia sulla comicità delle varie situazioni che ha creato e suoi personaggi stessi… lo si può notare anche perché non c’è una vera e propria trama, ma un susseguirsi di episodi ognuno diverso dall’altro che però non si allontanano dalla trama principale. Grazie alla provenienza “plebea” del personaggio di Haruhi l’autrice ha ironizzato sulla situazione dei membri dell’host club: ricchi figli di papà che trovano assurdo e del tutto incredibile quello per che per Haruhi è normale! Infatti saranno sempre più curiosi di provare le usanze e il cibo “plebeo” (soprattutto Tamaki, che realizzerà anche un itinerario dei locali gastronomici della “plebe”) come ad esempio il caffè solubile o i dolci confezionati a basso costo, come per loro è incredibile anche stare in una casa dal soffitto basso e il bagno troppo piccolo per i loro standard, andare a fare la spesa al supermarket, andare in vacanza in posti che non siano le Hawaii o i Caraibi e pensare che per loro il lavoro part-time sia puro divertimento. Però anche se non cercate l’amore con la A maiuscola i sentimenti ci sono: Tamaki, che anche se in modo goffo, immaturo e del tutto particolare, non perde occasione per far capire ad Haruhi quanto tenga a lei, oppure un sentimento diverso: l’amore fraterno anche se puramente esibizionistico, ma anche un sentimento di rispetto e protezione: quello che lega Mori a Honey.

Il punto forte di Host club è che ogni singolo membro dell’host club ha un proprio spazio, dove ogni carattere e ruolo sono ben definiti: la storia non ruota attorno solo a Tamaki e Haruhi, ma anche angli altri membri dell’host. Questo fa sì che man mano che la storia prosegue si ha modo di conoscere l’ambiguità di Haruhi, la stupidità di Tamaki, la dolcezza di Honey, l’impassibilità di Mori, l’astuzia di Kyoya e i caratteri contrastanti ma simili dei due gemelli Hikaru e Kaoru. Inoltre c’è da dire che la protagonista non è quella classica di uno shoujo manga, no Haruhi è tutto l’opposto: impassibile, senza peli sulla lingua, pigra, non ci pensa due volte a freddare tutti con le sue risposte inoltre ha quella spontaneità innata che le fa avere successo sia con le clienti che con i membri dell’host club.

L’edizione italiana è curata abbastanza bene, le tavole sono ricche di dialoghi, anche se molto spesso rendono faticosa la lettura soprattutto quelli che vengono scritti con caratteri molto piccoli. Però uno dei pregi di questo manga è il fatto di essere ricco di note, a causa della continue citazione e riferimenti alla cultura e alle usanze giapponesi, come anche diverse citazioni tratte ad alcuni manga famosi (come ad esempio Lamù o Saiyuki), attori e sceneggiati televisivi famosi in tutto il Giappone… e senza queste note anche molti giochi di parole di uso comune in Giappone non riusciremmo a coglierli.

In definitiva Host Club è una serie senza troppe pretese grazie alla presenza delle continue gag comiche basate, come già detto, anche suoi giochi di parole, situazioni e scene surreali e a rendere il tutto godibile è la particolarità dello stile di Bisco Hatori: anche se i disegni sembrano abbozzati, il tratto è molo delicato e l’autrice riesce a realizzare sfondi, particolari e personaggi in modo pulito e dettagliato. Inoltre quello che rende ancora più comico il manga, sono le varie gag all’interno del manga e la resa perfetta delle espressioni e posture di tutti i personaggi in stile deformed.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Ouran Koukou Host Club
Titolo Kanji: 桜蘭高校ホスト部
Anno: 2003 – 2010
Casa Editrice: Hakusensha
Rivista di serializzazione: LaLa
Stato: Concluso, 18 volumi

Volumi Giapponesi

Edizione Italiana

Titolo: Host Club – Amore in affitto
Anno: 2006 – 2011
Casa Editrice: Planet Manga
Collana: Panini Comics
Prezzo: 5,00 € (voll. 1-5); 5,90 € (voll. 6-18)
Caratteristiche Edizione: pp. 192; b/n; brossura
Formato: 11 x 17 cm
Stato: Concluso, 18 volumi

Volumi Italiani


Credits

Fonte consultata: Bisco Hatori, Host Club – Amore in affitto, Planet Manga – Collana Panini Comics, 2006 – 2011

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>