Manga

Il gioco del gatto e del topo

Tempo di lettura: 3 minuti
Il gioco del gatto e del topo di Setona Mizushiro, recensione di Shoujo Love

Autore: Setona Mizushiro
Target: Josei
Genere: Drama, Mature, Slice of Life
Serie Collegate:
❤️ Sojou no Koi wa Nido Haneru (Sequel)
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Edito in Italia 🇮🇹
Rating: 💛 Per un pubblico maturo
Voto: 8

Trama

Kyouichi e Wataru, personaggi del manga Il gioco del gatto e del topo
Kyouichi e Wataru

Quando Kyouichi viene invitato da un vecchio compagno di università, non immagina certo quello che l’uomo – che non vede da anni – sta per dirgli. Imagase è un detective privato, assunto dalla moglie di Kyouichi per testarne la fedeltà; ha raccolto diverse prove di un suo adulterio, ma è disposto a tacere in cambio del corpo del senpai. Per Kyouichi c’è in gioco il futuro del proprio matrimonio; così, seppur riluttante, accetta di concedere a Imagase un bacio. Pochi giorni dopo, però, Imagase lo richiama e rinnova il ricatto: a quanto pare, Kyouichi ha avuto in passato più di un’amante, e, per tenere la bocca chiusa, Imagase pretende un altro bacio, più spinto del precedente. È l’inizio di un gioco perverso fra i due uomini, ma non è del tutto chiaro chi sia la preda e chi il predatore…

Personaggi

Kyouichi Ootomo

Kyouichi Ootomo, personaggio  del manga Il gioco del gatto e del topo
Kyouichi Ootomo

All’apparenza un uomo per bene, onesto e fedele. Verso le donne appare privo di passione, ed è terrorizzato all’idea di essere gay.

Wataru Imagase

Wataru Imagase, personaggio  del manga Il gioco del gatto e del topo
Wataru Imagase

Giovane innamorato da sempre di Kyouichi. Vive molte relazioni gay senza importanza.

Natsuki

Natsuki, personaggio  del manga Il gioco del gatto e del topo
Natsuki

Compagna di Kyouichi e Imagase all’università. Ha un ottimo spirito d’osservazione, che la porta a sospettare di Imagase.

Opinioni

A cura di Riko

Storia: 9
Originalità: 8
Disegni: 8
Edizione Italiana: 8

È molto difficile giudicare in modo omogeneo un’opera che, fin dalla versione giapponese, appare spezzata in due, e che solo le pubblicazioni occidentali hanno riunito sotto lo stesso titolo. Non si può leggere Sojou senza Kyuuso; ma si può (e forse conviene) leggere Kyuuso senza il suo sequel.

Kyuuso è un manga superbo e che sfugge alle definizioni. Senz’altro la storia è quella dell’amore fra due uomini, senza scrupoli, delicatezze o giri di parole; ma i personaggi, la loro psiche, il mondo in cui si muovono sono quanto di più lontano possa esistere rispetto ai manga yaoi che siamo abituate a leggere.

Kyouichi è un uomo fragile e meschino, sposato ma incapace di resistere all’adulterio, sempre pronto a compiacere tutti, debole e ostinatamente aggrappato all’idea della propria eterosessualità. Imagase è la sua nemesi: gay consapevole e maturo, apparentemente superficiale e scorretto, ma in realtà passionale e sinceramente innamorato, da sempre, di Kyouichi. Il loro amore inizia in sordina, nel più miserevole dei modi, e si insinua nelle vite di entrambi, straziandole e sconvolgendole, fino al superbo (e perfettamente conclusivo) excipit.

Il disegno pulito e preciso della Mizushiro si sposa con l’impianto quasi cinematografico dell’intreccio; nella storia del tempo presente si inseriscono senza preavviso (e sempre in momenti cruciali) veri e propri squarci del passato universitario dei protagonisti. Il tono è drammatico, sebbene la storia non sia propriamente tragica; è piuttosto la narrazione, che si focalizza su certe sfumature dei personaggi, su certi dettagli, a tenere il lettore col fiato sospeso e le lacrime in tasca.

Il secondo volume, Sojou, nei primi capitoli mantiene il livello del primo, anzi, aggiunge momenti di incomparabile commozione. Purtroppo, però, da un certo punto in poi la storia scivola nel cliché: i personaggi di Kyouichi e Imagase si “macchiettizzano”, trasformandosi nella dicotomia che ogni lettrice di yaoi detesta di più: l’uomo-attivo affascinante e stoico vs la checca isterica. Una caduta di stile davvero disdicevole per un manga iniziato così bene, e che poteva benissimo concludersi col primo volume.

Nella pagella ho valutato soprattutto il primo volume, Kyuuso, proprio perché lo ritengo una lettura splendida e consigliata a chiunque.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Kyuuso wa Cheese no Yume o Miru
Titolo Kanji: 窮鼠はチーズの夢を見る
Anno: 2006
Casa Editrice: Shogakukan
Rivista di serializzazione: Judy; Mobafura
Stato: Concluso, 2 volumi

Volumi Giapponesi

Edizione Italiana

1° Edizione

Titolo: Il gioco del gatto e del topo
Anno: 2010
Casa Editrice: Ronin Manga
Collana: ND
Prezzo: 6,90 € (vol. 1); 7,50 € (vol. 2)
Caratteristiche Edizione: b/n; brossura con sovraccoperta
Formato:
Stato: Concluso, 2 volumi

Volumi Italiani – 1° Edizione

2° Edizione

Titolo: Il gioco del gatto e del topo
Anno: 2015
Casa Editrice: Kappalab
Collana: ND
Prezzo: 8,50 €
Caratteristiche Edizione: pp. 200; b/n; brossura con sovraccoperta
Formato:
Stato: Sospeso, 1 volume

Volumi Italiani – 2° Edizione


Credits

Fonte consultata: Setona Mizushiro, Il gioco del gatto e del topo, Ronin Manga, 2010

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>