Manga

Monster School

Tempo di lettura: 3 minuti
Monster School di Majiko!, recensione di Shoujo Love

Autore: Majiko!
Target: Shoujo
Genere: Comedy, Romance, School Life, Supernatural
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Edito in Italia 🇮🇹
Rating: 💚 Adatto a tutti
Voto: 7

Trama

Niko Kanzaki è una studentessa quindicenne che vive con suo fratello Acchan, i due hanno delle grandi difficoltà economiche e fanno fatica a pagare l’affitto, soprattutto perché il ragazzo non riesce a tenersi lo stesso lavoro per più di una settimana… Fortunatamente però è riuscito a trovare posto come insegnante ai corsi serali nel prestigioso liceo St. Lunatic, dove lui e la sorella avranno a disposizione anche un alloggio personale e la stessa Niko potrà frequentare i corsi serali.

Niko Kanzaki e Ren, protagonisti di Monster School
Niko Kanzaki e Ren, protagonisti di Monster School

Entusiasti dall’idea i due vanno subito a vedere la loro nuova abitazione, credendo finalmente di poter vivere in modo agiato, ma, una volta sul posto, le loro aspettative vengono presto deluse: la casa è infatti piccolissima, e devono addirittura usare i bagni della scuola! Ma la cosa peggiore è che gli alunni sono tutti dei mostri! Non accettano la presenza di Niko e le fanno continuamente i dispetti spaventandola a morte, finché due suoi compagni non le rubano la busta contenente i fiori di carta che la ragazza realizza per lavoro, e che consente a lei e a suo fratello di andare avanti ogni mese. Nel cercare di salvare il suo lavoro Niko cade dal tetto della scuola, ma viene protetta da Ren, il ragazzo più scontroso della sua classe, che ha delle strane ali retrattili… Nonostante il suo intervento però il lavoro di Niko viene distrutto e lei licenziata, tanto che non potrà più acquistare il cibo! Riuscirà Niko a farsi accettare dai suoi nuovi compagni e soprattutto a non morire di fame?

Personaggi

Niko Kanzaki

Niko Kanzaki, protagonista di Monster School
Niko Kanzaki

Una ragazza con molte difficoltà finanziarie, vive con suo fratello, e grazie a lui inizierà a frequentare i corsi serali del liceo St. Lunatic. Inizialmente non riuscirà a fare amicizia con nessuno, ma poi le cose si sbloccheranno, soprattutto con Ren…

Ren

Ren, protagonista di Monster School
Ren

È il mostro più simile ad un umano della classe di Niko, è molto scontroso con tutti, soprattutto con Niko, a cui dà sempre della scema.

Preside

Preside, protagonista di Monster School
Preside

Preside del liceo St. Lunatic e padre di Ren, è molto infantile, spesso usa dei curiosi travestimenti.

Acchan Kanzaki

Acchan Kanzaki, protagonista di Monster School
Acchan Kanzaki

Fratello di Niko, è molto pigro e per questo ha perso molti lavori. Troverà posto come insegnante ai corsi serali del St. Lunatic soltanto perché era l’unico a non morire di paura.

Hinagiku Goshirakawa

Hinagiku Goshirakawa, protagonista di Monster School
Hinagiku Goshirakawa

È una ragazza dei corsi diurni del St. Lunatic, è molto ricca e veste solo Luis Piton, si innamora di Ren e mentre ne va alla ricerca scopre dell’esistenza dei corsi serali frequentati da mostri; diventerà un’amica di Niko.

Signorino Isu

Signorino Isu, protagonista di Monster School
Signorino Isu

Assistente del preside, anche se può sembrare il contrario, spesse volte infatti si fa servire da lui, i suoi aiutanti sono degli strani gatti volanti.

Ezu Aroma

Ezu Aroma, protagonista di Monster School
Ezu Aroma

Infermiera del liceo, è una sirena e non sopporta gli esseri umani, perché sono meno resistenti dei mostri e sono più bisognosi di cure; è una grande fan di Ren.

Eden

Eden, protagonista di Monster School
Eden

Prenderà il posto di preside del St. Lunatic a causa dei troppi debiti contratti dal precedente, è molto debole e non ha senso dell’orientamento, inoltre si innamorerà di Niko.

Opinioni

A cura di Eriru

Storia: 7
Originalità: 6
Disegni: 7
Edizione Italiana: 6

Pur essendo Monster School una semplice miniserie composta da soli due volumi, riesce a catturare comunque l’attenzione del lettore: la storia è stata infatti ben sviluppata, anche se in maniera un po’ troppo sbrigativa ed episodica, i personaggi sono ben caratterizzati, ma alcuni non vanno oltre il ruolo di comparsa, mentre, a mio avviso, avrebbero potuto dare molto alla storia (soprattutto Hinagiku).

Alla fin fine il tutto è riconducibile alla classica protagonista che si trasferisce in una nuova scuola e non riesce a socializzare con i nuovi compagni, solo che in questo caso sono dei mostri, nella sua classe c’è anche il classico ragazzo scontroso e temuto da tutti, che inizialmente la protagonista non sopporta, ma su cui poi cambierà idea. Fortunatamente la storia non è totalmente incentrata su questo, ma riesce ad andare anche oltre, dando vita a situazioni esilaranti e originali.

I disegni sono stupendi, in stile kawaii, ma comunque molto belli e particolareggiati, adatti ad una storia molto dolce e divertente; anche l’edizione italiana della Play Press è buona, realizzata con carta di qualità… purtroppo in alcune pagine la lettura è difficoltosa perché il testo è tagliato leggermente fuori, anche se rimane comunque comprensibile.

Per concludere consiglio questo manga a tutti coloro che vogliono farsi quattro risate in compagnia di uno shoujo scolastico un po’ diverso dal solito, condito con degli elementi fantasy.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Yoru ni mo Makezu!
Titolo Kanji: 夜ニモマケズ!
Anno: 2004 – 2011
Casa Editrice: Kadokawa
Rivista di serializzazione: Asuka
Stato: Concluso, 2 volumi

Volumi Giapponesi

Edizione Italiana

Titolo: Monster School – Liceo Magico St. Lunatic
Anno: 2006
Casa Editrice: Play Press
Collana: ND
Prezzo: 4,00 €
Caratteristiche Edizione: pp. 176; b/n; brossura
Formato: 11,7 x 17,2 cm
Stato: Concluso, 2 volumi

Volumi Italiani


Credits

Fonte consultata: Majiko!, Monster School – Liceo Magico St. Lunatic, Play Press, 2006

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>