Manga

Random Walk

Tempo di lettura: 3 minuti
Random Walk di Wataru Yoshizumi, recensione di Shoujo Love

Autore: Wataru Yoshizumi
Target: Shoujo
Genere: Comedy, Drama, Romance, School life
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Edito in Italia 🇮🇹
Rating: 💚 Adatto a tutti
Voto: 6

Trama

La storia vede come protagonista Yuka, una quindicenne carina e simpatica, che vive nell’appartamento accanto a quello del padre scrittore e la sua matrigna (il genitore si è risposato per ben tre volte). I due hanno un ottimo rapporto, e spesso vanno insieme a giocare a golf. È proprio durante una delle loro partite che incontrano un vecchio amico del padre, che parla loro del figlio, che studia nella stessa scuola di Yuka. Il giorno dopo Toko, la sua amica del cuore, una ragazza frivola e che si caccia sempre nei guai, la invita al karaoke, dove mette a punto un piano per “fregare” due studenti liceali che chiedono loro un appuntamento: al momento opportuno le due ragazze sarebbero dovute fuggire per non pagare il conto, ma Yuka non si decide ad andarsene, e questo perché uno dei due studenti le piace moltissimo, e vorrebbe sapere qualcosa di più sul suo conto… ma alla fine le due ragazze vengono raggirate: i due studenti smascherano il loro piano e le rimproverano per le loro intenzioni, e per punirle se ne vanno senza pagare!
Le due ragazze vengono poi a sapere che i due ragazzi frequentano la loro stessa scuola! Ma le sorprese non sono finite: indovinate un po’ chi era il bel tipo che aveva attratto Yuka? Proprio il figlio dell’amico del padre: Shiki! Ma ormai è tardi, la ragazza è già innamorata, e l’attrazione sembra essere reciproca, così i due si mettono insieme, finché Yuka non verrà lasciata dal ragazzo, ma in compenso ne conoscerà un altro, e poi un altro…

Yuka Kunitomo, personaggio del manga Random Walk
Yuka Kunitomo

Insomma, a differenza delle altre opere della Yoshizumi, Random Walk parla delle varie cotte di Yuka, e della sua continua ricerca del ragazzo ideale, che alla fine scoprirà essere più vicino di quanto lei non si aspettasse…

Personaggi

Yuka Kunitomo

Yuka Kunitomo, personaggio del manga Random Walk
Yuka Kunitomo

È la protagonista della storia, è una studentessa liceale, e vive nell’appartamento accanto a quello dei suoi genitori. Yuka è una ragazza molto carina, che ottiene sempre ciò che vuole, ma è molto sfortunata in amore…

Touko

Touko, personaggio del manga Random Walk
Touko

È la migliore amica di Yuka… cambia un ragazzo dietro l’altro ed è alla continua ricerca della passione!

Shiki Nozomu

Shiki Nozomu, personaggio del manga Random Walk
Shiki Nozomu

È il primo ragazzo che compare nel manga, ed è il primo di cui si innamora Yuka, però scoprirà presto che non è il ragazzo adatto a lei…

Touwa

Touwa, personaggio del manga Random Walk
Touwa

È l’ex fratellastro di Yuka, ex perché lo era fino a quando il padre stava con la madre di Touwa, ma dato che poi l’uomo si risposa nuovamente, non vi sono più alcuni legami parentali… Diventerà poi l’insegnante di ripetizione di Yuka.

Katsura

Katsura, personaggio del manga Random Walk
Katsura

È una delle amiche di Yuka, è una ragazza bella, ma timida, che non riesce a trovare l’amore dei suoi sogni…

Opinioni

A cura di Giorgia

Storia: 6
Originalità: 4
Disegni: 8
Edizione Italiana: 6

Wataru Yoshizumi ha veramente fatto una buona scelta con il titolo: Random, casuale, come lo è la ricerca dell’amore vero di Yuka. Questa commedia rosa difatti non ha una trama ben strutturata come le altre opere della mangaka e si ha l’impressione di procedere casualmente nel succedersi dei fatti, cosa che forse era nei propositi dell’autrice, ma che non gioca a favore dell’opera. Infatti si può dire che ogni capitolo tratta un amore della protagonista, che diciamocelo, si innamora un po’ troppo facilmente! Non fa in tempo a ricevere una delusione che già si invaghisce di un altro… È troppo superficiale insomma, e gli amori vengono così mostrati come delle cottarelle senza significato, che possono venire e andarsene nel giro di pochi giorni. Io ho trovato questo manga un po’ noioso e ripetitivo proprio per questo: non c’erano sviluppi nella storia, ma sempre una perenne ricerca dell’uomo ideale che poi si rivelava un buco nell’acqua.

Il tratto è fresco e molto curato nonostante ormai ci si sia da tempo abituati ai manga della Yoshizumi. Sempre più definiti e coinvolgenti risultano essere i disegni che in questo manga sono senz’altro vincenti; inoltre, in questo caso, si nota una maggiore attenzione per lo stile estetico della protagonista. Quest’ultima, nonostante i suoi propositi profondi e sinceri, si rivela essere un personaggio ben delineato ma dagli atteggiamenti forse un po’ troppo spensierati, cosa che del resto si riscontra anche negli altri personaggi. Solo alla fine si nota una crescita interiore da parte di Yuka e di alcuni co-protagonisti che sono al suo fianco.

Certamente Random Walk, come opera minore, non può essere considerato alla stregua di Marmalade Boy, ma credo che sia inferiore anche ad altre opere brevi della mangaka. L’unica novità di questo manga rispetto ad altre opere dell’autrice è il maggior quantitativo di effusioni che, diciamo la verità, l’autrice non ha mai elargito abbondantemente. In conclusione, consiglio questo manga solo ai fan sfegatati della Yoshizumi e a chi cerca commedie leggere e senza pretese.

Edizione Giapponese

Titolo originale: Random Walk
Titolo Kanji: ランダム・ウォーク
Anno: 2000 – 2001
Casa Editrice: Shueisha
Rivista di serializzazione: Ribon
Stato: Concluso, 3 volumi

Volumi Giapponesi

Edizione Italiana

Titolo: Random Walk
Anno: 2003
Casa Editrice: Planet Manga
Collana: Manga Love
Prezzo: 2,00 €
Caratteristiche Edizione: pp. 100; b/n; brossura
Formato: 11,3 x 17,5 cm
Stato: Concluso, 6 volumi

Volumi Italiani


Credits

Co-Autore: Alla stesura dei testi di questo articolo ha collaborato Giorgia.

Fonte consultata: Wataru Yoshizumi, Random Walk, Planet Manga – Collana Manga Love, 2003

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>