Manga

Somnia – Artefici di sogni

Tempo di lettura: 2 minuti
Somnia - Artefici di sogni di Liza E. Anzen, Federica Di Meo, recensione di Shoujo Love

Storia: Liza E. Anzen
Disegni: Federica Di Meo
Target: Shoujo
Genere: Fantasy, Mystery
Serie Collegate: Nessuna
Riconoscimenti: Nessuno
Adattamenti: Nessuno
Edito in Italia ??
Rating: ? Adatto a tutti
Voto: 8

Trama

Myra  e Mathias, personaggi del manga Somnia - Artefici di sogni
Myra e Mathias

Nella Corporazione dei Creatori si dice esistano persone in grado di far avverare qualunque desiderio. Spalancatene le porte e lasciatevi stupire dall’impossibile. Cos’è veramente la magia? Per gli esseri umani è possibile mutare il proprio destino? Una ragazza, Myra, sta per vivere un’avventura che la cambierà per sempre.

(dell’editore)

Opinioni

A cura di Nuzzina

Storia: 8
Originalità: 8
Disegni: 8
Edizione Italiana: 7

Somnia è un fumetto tutto italiano, ciò nonostante abbiamo deciso di recensirlo sia perchè potrebbe tranquillamente essere classificato come shojo, sia perchè è un’opera interessante su cui val la pena soffermarsi.

Partiamo dalla storia. È sicuramente molto intrigante e misteriosa, per nulla scontata. Si vede che le autrici hanno cercato di costruire qualcosa di complesso, con molti elementi e personaggi. Lo stesso tema di base, i sogni e la loro realizzazione, non è trattato con leggerezza, tutt’altro. L’opera cerca di comunicarci riflessioni e emozioni profonde, soffermandosi sulla psicologia di ogni personaggio. Certo, devo riconoscere che in alcuni, rari, punti il ritmo narrativo appare troppo veloce, si salta da una scena all’altra senza avere il tempo di capire cosa sta succedendo. Ho come l’impressione che in certi punti si sia cercato di comprimere la storia nel minor numero di tavole possibili, così che la fluidità ne ha risentito. Però, come dicevo, questa eccessiva frettolosità la si trova in poche scene, quindi nel complesso non rovina affatto la lettura che rimane scorrevole e piacevole.

I personaggi, come dicevo prima, sono complessi e dalla psicologia profonda, oltre che affascinanti e enigmatici tanto quanto la trama, però è difficile dare un giudizio dopo aver letto solo il primo volume, dove i protagonisti, essendo numerosi, vengono solo poco più che presentati, lasciando intendere che ognuno di loro nasconde un passato misterioso.

I disegni sono molto belli e curati, il tratto e lo stile ricordano quelli dei fumetti orientali (ecco perchè, probabilmente, pur non essendo un manga è stato pubblicato sotto l’etichetta “Planet Manga”). Le tavole sono armoniose e ben organizzate, con figure slanciate ma proporzionate. Insomma, nulla da ridire, un lavoro degno delle migliori mangaka.

Nel complesso posso dire che questo fumetto è stato una piacevole sorpresa, mi aspettavo un’opera più semplice e meno ambiziosa, invece la storia è complessa e approfondita, quindi consiglio quest’opera a tutti gli amanti del fantasy. Non snobbate questo fumetto solo perchè italiano, non è una brutta copia dei manga giapponesi, anzi, è un’opera con una sua personalità che non mancherà di conquistarvi.

Edizione Italiana

1° Edizione

Titolo: Somnia – Artefici di sogni
Anno: 2013 – 2014
Casa Editrice: Planet Manga
Collana: Somnia
Prezzo: 4,50 €
Caratteristiche Edizione: pp. 160; b/n; brossura
Formato: 13 x 18 cm
Stato: Concluso, 4 volumi

Volumi Italiani – 1° Edizione

2° Edizione – Deluxe

Titolo: Somnia – Artefici di sogni
Anno: 2014 – 2015
Casa Editrice: Planet Manga
Collana: Deluxe
Prezzo: 12,90 €
Caratteristiche Edizione: pp. ca. 344; b/n e colori; brossura
Formato: 14,5 x 20 cm
Stato: Concluso, 2 volumi

Volumi Italiani – 2° Edizione – Deluxe


Credits

Fonte consultata: Liza E. Anzen, Federica Di Meo, Somnia – Artefici di sogni, Planet Manga – Collana Somnia, 2013 – 2014

Summary
Description
La recensione del manga Italiano Somnia - Artefici di sogni di Liza E. Anzen e Federica Di Meo con trama, opinioni e info edizione italiana.
Author
Publisher Name
Shoujo Love
Publisher Logo

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>