Mangaka

Akiko Higashimura

Tempo di lettura: 2 minuti

Nome e Cognome: Akiko Higashimura

Data di nascita: 15/10/1975

Segno Zodiacale: Bilancia

Gruppo Sanguigno: ND

Sesso: Femmina

Località: Prefettura di Miyazaki, Giappone

Indice dei contenuti

Biografia

Akiko Higashimura nasce il 15 Ottobre del 1975 sotto il segno della Bilancia a Miyazaki. Ha frequentato l’accademia di belle arti di Kanazawa e ha poi iniziato a lavorare in un call center. Debutta nel 1999 su Bouquet DX con Fruits Komori e inizia poi a lavorare per diverse case editrici, dimostrando di essere un’autrice molto versatile e soprattutto molto valida, molte delle sue opere hanno infatti ricevuto importanti riconoscimenti.

La Higashimura è stata sposata per 4 anni con un attore, da cui, nel 2005, ha avuto un figlio; inoltre ha un fratello minore, Takuma Morishige, anche lui dedito alla carriera di mangaka.
La sua più grande passione è cucinare.

Stile

Lo stile di disegno della Higashimura è piuttosto semplice e meno kawaii rispetto ai soliti shoujo, ma questo è normale, visto che quasi tutte le sue opere sono rivolte ad un pubblico adulto.
Per quanto riguarda le trame delle storie, sono tutte ben costruite e molto coinvolgenti, infatti l’autrice ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti per le sue opere.

Opere

  • Fruits Komori (1999)
  • Kisekae Yuka-chan (2000): shoujo composto da 11 volumi pubblicati su Cookie, la protagonista è una ragazza molto amante della moda.
  • Koi no Surisasu (2001): volume unico che parla della storia d’amore tra una commessa e un insegnante.
  • Shiroi Yakusoku (2004): volume unico.
  • Ebisu Ginza Tengoku (2004): altro volume unico, pubblicato sulla rivista Young You.
  • Himawari – Ken’ichi Legend (2006): un seinen liberamente ispirato dalla vita della mangaka, si è concluso con il volume 13 e grazie a quest’opera la Higashimura ha anche ricevuto una nomination per il Manga Taisho Award nel 2008.
  • Mama wa Tenrapist (2008): un altro manga autobiografico in 4 volumi, realizzato dopo la maternità dell’autrice. Anche questo lavoro viene nominato per il Manga Taisho Award nel 2009.
  • Kuragehime (2008): è la sua opera più famosa e lunga (si compone di 17 volumi), che vede protagonista una giovane ragazza otaku e disoccupata; ha vinto il 34° Kodansha Manga Award come miglior shoujo e era candidato anche al Manga Taisho Award del 2010 .
  • Tenrapist Babies (2009): volume unico.
  • Omo ni Naitemasu (2010): seinen in 10 volumi che parla di una giovane modella.
  • Kakukaku Shikajika (2011): josei composto da 5 volumi, è un manga autobiografico che parla di come la Higashimura è diventata mangaka. Con quest’opera la Higashimura ha finalmente vinto il Manga Taisho Award .
  • Barakura (2012): spinoff di Kuragehime in 2 volumi che vede protagonista la madre di Chieko da giovane.
  • Meropon Danshi! (2013): seinen pubblicato su Afternoon e composto da 7 volumi.
  • Tokyo Tarareba Musume (2014): 9 volumi che parlano di una trentenne nubile.
  • Bishoku Tantei Akechi Goro (2015): ancora in corso su Cocohana, il protagonista è un detective con un debole per il buon cibo.
  • Himoxile (2015): pubblicato su Morning Two, è un seinen che vede protagonisti degli uomini che cercano di sistemarsi sposando delle donne di successo. A causa delle lamentele del pubblico maschilista, la serie è attualmente sospesa.
  • Yukibana no Tora (2015): seinen storico ancora in corso per la Shogakukan.
  • Hypermedy Nakajima Haruko (2018): ancora in corso su Cocohana.

Contatti

Twitter: Account Twitter di Akiko Higashimura (account in giapponese)


Credits:

Fonte consultata: Baka Manga Updates (sito in inglese)

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>