Mangaka

Kei Yasunaga

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nome e Cognome: Kei Yasunaga

Data di nascita: 2 Febbraio

Segno Zodiacale: Acquario

Gruppo Sanguigno: ND

Sesso: Femmina

Località: ND

Biografia

Kei Yasunaga nasce il 2 febbraio a Imabari, nella prefettura di Ehime. Si laurea all’università di Osaka e debutta poi nel 1995 con la storia breve Kimi to Boku, che viene pubblicata su Betsufure. È una mangaka che ha lavorato per vari editori, ma principalmente per la Kodansha, pubblicando perlopiù opere brevi.

Stile

Lo stile grafico della Yasunaga è piuttosto semplice, ma la sensei dimostra una cura particolare nel delineare i personaggi maschili, che sono tutti molto attraenti e affascinanti.

E’ uno stile un po’ rigido, a tratti abbozzato, con ombre molto leggere che limitano la corposità dei personaggi, riducendoli a semplici linee su carta. Le atmosfere non sono accompagnate da particolari sfondi o immagini dettagliate, né dà un sapiente impiego di retini: ne risulta così una tavola un pò piatta e di scarso potere attrattivo, eccezion fatta per i volti maschili, ai quali viene riservata una cura particolare.

Opere

  • Kimi to Boku (1995)
  • Muccha, Sugoi Nen!! (1995): serie composta da 4 volumi e pubblicata dalla Sony.
  • Tenshi yo Kokyou o Miyo (1997): volume unico pubblicato sulla rivista Amie.
  • Boys’n Girl (1997): serie composta da 5 volumi, vede protagonista Aria, che si trasferisce nel dormitorio della scuola dove lavora il padre, frequentata da ragazzi problematici… .
  • ZigxZag (2000): serie pubblicata su Betsufure anch’essa, composta da 2 volumi. La protagonista è Yuki, che decide di diventare la manager del club di baseball della sua scuola. 
  • Andalusia no Koibito (2001): raccolta di storie brevi pubblicata dalla Akita Shoten.

Credits

Co-Autore: La stesura del paragrafo dello Stile è opera di Fu-chan.

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>