Mangaka

Miho Obana

Tempo di lettura: 3 minuti

Nome e Cognome: Miho Obana

Data di nascita: 26/04/1970

Segno Zodiacale: Toro

Gruppo Sanguigno: AB

Sesso: Femmina

Località: Tokyo, Giappone

Indice dei contenuti

Biografia

Miho Obana è nata il 26 aprile del 1970 a Tokyo, è di gruppo sanguineo AB e il suo segno zodiacale è il toro. Inizia la carriera di mangaka come assistente di Momoko Sakura, creatrice di Chibi Maruko-chan e debutta nell’autunno del 1990 con Madu no Mukou pubblicato sulla rivista Ribon Bikkuri. In seguito crea diversi manga, per lo più opere brevi, fino a quando non conosce un enorme successo con Kodomo no Omocha.

La maggioranza di queste info provengono dai free-talk di Kodocha.
Ringraziamo Nymeria per la segnalazione.

  • Più che concentrarsi sulla trama portante di una storia, elabora molto per gag, anche narrativamente poco rilevanti
  • All’inizio non lavorava con assistenti perché si distraeva, invece sua sorella minore Kaoru l’aiutava ad attaccare i retini. Poi con il successo di Kodocha ha iniziato ad avere delle assistenti.
  • A scuola era molto brava, non solo nello studio, ma anche in altri campi. Per un periodo è stata molto invidiata (e presa in giro) perché era la favorita dei professori. Lei dice che questo suo essere la prima della classe è terminato in prima media dove è diventata scema ed è rimasta tale.
  • Al liceo aveva una band.
  • S-chan era una sua compagna di scuola ed è parte del modello per il personaggio di Sana. Il nome Sana invece è quello di un’amica della sorella maggiore di Miho.
  • Fuma
  • Da piccola amava Monciccì
  • È una grande amica di Mihona Fujii (autrice di Super Gals)
  • Ha scritto la sigla per l’OAV di Kodocha
  • Suona sassofono (lo suonava nel club degli strumenti a fiato della scuola media e a volte ha fatto anche il direttore), pianoforte, batteria e chitarra. In casa ha tantissimi altri strumenti musicali che però non suona bene. Suo marito è un musicista.
  • Ha sostenuto la prova di ammissione per una compagnia teatrale e quando le hanno chiesto se aveva qualche competenza particolare ha risposto “disegnare” e ha fatto uno schizzo di Benio, la protagonista di Una ragazza alla moda.
  • Ha praticato basket
  • Ha uno scoiattolo di nome Mamenosuke, un cane Labrador di nome Sana, i gatti Nao e Shon, e due criceti.

Stile

Lo stile grafico della Obana è caratterizzato dal tratto preciso e deciso; un uso abbondante, ma sempre discreto dei retini, dà agli accessori e ai fondali quel tocco di realismo, conferendo ad ogni tavola effetti di chiaroscuro delicatamente sfumati. Altra peculiarità della mangaka è la sua abilità nel fondere momenti di comicità ad altrettanti di disperazione, assegnando ad ogni personaggio un proprio carattere e modo di essere, una propria psicologia insomma. Gli ambiti familiari in cui si muovono i personaggi sono raramente sereni, spesso i rapporti con fratelli e genitori sono difficili e opprimenti, e scatenano sentimenti di ribellione.

Opere

  • Madu no Mukou (1990)
  • Shiranami no Genso (1992): volume unico contenente 4 storie brevi. La principale è appunto Shiranami no Genso e parla di Ryo, un ragazzo che si innamora della bella Touko, una ragazza che dopo la morte del suo fidanzato non riesce più a riprendersi.
  • Setsunaine; Shiranami no Gensou; Konote wo Hanasanai; Neko no Shima (1993): altro volume unico contenente diverse storie brevi .
  • Kono te o hanasanai (1994): 2 volumi che raccontano la storia di Kou e Yukako, due amici d’infanzia costretti a separarsi. Quando si rivedono, Yukako è completamente cambiata, magra e povera, è costretta a rubare per mangiare .
  • Kodomo no omocha (1995): nata come storia breve, diventa invece l’opera più famosa dell’autrice, costituita da ben 10 volumi. La storia parla della giovane Sana Kurata, una pimpante ragazzina che fa l’attrice .
  • Neko no Shima (1996): volume unico contenente diverse storie brevi .
  • Mizu no Yakata (1999): volume unico contenente due storie brevi, di cui la prima riprende la trama di un film interpretato da Rossana in Kodomo no Omocha, mentre la seconda, intitolata Pochi, una triste storia su un bambino maltrattato .
  • Partner (2000): costituito da 3 volumi, racconta di Nae, impegnata a indagare sulla misteriosa scomparsa del corpo della sorella gemella Moe, morta in un incidente stradale .
  • Andante (2001): costituito da 3 volumi, racconta di Mei, una ragazzina che suona il sax e che è innamorata del fratellastro Natsu, un genio della musica .
  • Pochi (2003): volume unico che riprende la storia breve contenuta in Mizu no Yakata.
  • Aruyoudenai Otoko (2003): volume unico che riprende un lavoro giovanile dell’autrice.
  • Honey Bitter (2004): 14 volumi serializzati su Cookie (è la prima opera a non venire pubblicata su Ribon come le precedenti). Narra le avventure di Juri, una ragazza che possiede un grande potere, ma che sembra aver rimosso alcuni eventi del suo passato .
  • Deep Clear (2010): volume unico, è un crossover tra Honey Bitter e Kodocha.

Contatti

Sito web: Il sito di Miho Obana (sito in giapponese)

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>