Mangaka

Yuki Kodama

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nome e Cognome: Yuki Kodama

Data di nascita: 26 Settembre

Segno Zodiacale: Bilancia

Gruppo Sanguigno: A

Sesso: Femmina

Località: Prefettura di Nagasaki, Giappone

Indice dei contenuti

Biografia

Yuki Kodama è nata il 26 Settembre nella prefettura di Nagasaki sotto il segno della bilancia, il suo gruppo sanguigno è A. Ha debuttato nel 2000 con Zakuro, pubblicato sulla rivista CUTiE Comic dalla casa editrice Takarajimasha, e successivamente pubblica diverse storie brevi anche per la Kodansha. Nel 2005 inizia a lavorare per la Shogakukan con l’opera Mango no Namida, pubblicata sulla rivista Flowers, che ospita tutt’ora i suoi lavori.

Stile

Lo stile grafico della Kodama è semplice e un po’ “vecchio stile”, ma non per questo meno piacevole, anzi le sue illustrazioni (in particolar modo quelle a colori) sono molto delicate ed eleganti. Dalla tavole traspare grande realismo e freschezza, le sfumature utilizzate rendono bene il personaggio e la sua caratterizzazione.

Opere

  • Zakuro (2000)
  • Hikari no Umi (2007): raccolta di storie brevi che vedono protagoniste delle sirene.
  • Hagoromo Mishin (2007): volume unico che vede protagonista uno studente di ingegneria che salva la vita a un cigno che poi si rivela essere una bellissima ragaza…
  • Sakamichi no Apollon (2007): è l’opera più lunga (è composta da 10 volumi) e famosa della Kodama, nonchè quella che le ha permesso di vincere nel 2011 lo Shogakukan Manga Award come miglior manga .
  • Kodama Yuki Tanpenshuu (2008): due volumi che raccolgono diverse storie brevi realizzate dalla Kodama nei primi anni della sua carriera.
  • Tsukikage Baby (2012): 9 volumi ambientati in una piccola e caratteristica cittadina.
  • Chisako no Niwa (2017): è l’opera a cui sta attualmente lavorando.

Contatti

Twitter: Account Twitter di Yuki Kodama (account in giapponese)


Credits

Co-Autore: La stesura del paragrafo dello Stile è opera di Marin.

0 Commenti

Scrivi un commento, facci sapere la tua opinione 🙂

XHTML: Puoi usare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>